Quantcast
Politica

Registro coppie di fatto, Pinotti su Twitter: “Ho firmato il disegno di legge sui Pacs”

facebook coppie di fatto genova

Genova. “A proposito del comunicato stampa del consigliere Benzi: ho firmato il disegno di legge sui Pacs. La risposta a volte sta nei fatti”. Roberta Pinotti ribatte così ai consiglieri regionali Alessandro Benzi e Matteo Rossi, e lo fa su Twitter, come ormai di consueto tra gli esponenti politici locali.

La risposta lapidaria è arrivata nel tardo pomeriggio sul popolare social network, dopo che Benzi e Rossi avevano chiamato in causa sia la senatrice Pd, sia Marta Vincenzi, candidate alle primarie del centrosinistra, per non aver ancora aderito all’appello per dotare il Comune di Genova di un registro per le coppie di fatto, al contrario di quanto fatto dal loro sfidante Marco Doria.

Il gruppo Facebook “Genova come Milano: si al registro delle coppie di fatto!” ha toccato i 700 iscritti in due settimane. L’obiettivo è riuscire a costruire anche nel capoluogo ligure un percorso che porti ad un registro per le coppie non ufficialmente sposate.

“Solo Marco Doria, candidato indipendente sostenuto da Sel, si è pronunciato in modo netto, dichiarandosi a favore del registro. La tradizionale idea di famiglia oggi deve confrontarsi con nuovi scenari e modelli – avevano scritto oggi in un posti due consiglieri – I comuni devono aprirsi a tutte le famiglie e non solo ad un modello tradizionale, con tutti gli strumenti che la politica può offrire. Sarebbe utile per tuttisapere se anche Roberta Pinotti, Marta Vincenzi e gli altri candidati alle primarie, intendano fare altrettanto, per promuovere i diritti civili delle coppie di fatto, delle nuove famiglie, eterosessuali e gay”.

Lanciato il guanto di sfida, Pinotti ha raccolto via Twitter. Sui profili di Marta Vincenzi per ora tutto tace.