Quantcast
Economia

Imprese alluvionate, 400 mila euro per Genova e La Spezia da ente bilaterale artigianato

Luca Costi Confartigianato

Genova. Si è svolta questa mattina presso la sede della Camera di Commercio, la consegna alle imprese dei contributi stanziati dall’Eblig, Ente bilaterale ligure dell’artigianato, per le imprese di Genova e La Spezia colpite dalle alluvioni dello scorso autunno.

L’Eblig ha stanziato complessivamente 400 mila euro di contributi per i danni a strutture, attrezzature e scorte e per l’integrazione al reddito dei loro dipendenti in cassa integrazione. “In questi ultimi anni di crisi acuta per l’economia – commenta Luca Costi, presidente di Eblig – la bilateralità si è dimostrata strumento essenziale a supporto delle aziende. Grazie anche al contributo della Regione Liguria, è stato possibile dare una risposta immediata alle richieste di sostegno da parte delle imprese, specie quelle di piccole dimensioni che hanno esigenza di interventi veloci e puntuali. Il contributo straordinario erogato a favore delle aziende alluvionate, nell’arco di pochi mesi, rappresenta un aiuto concreto per fare ripartire le attività colpite dagli eventi calamitosi di ottobre e novembre scorsi”.

“E’ sicuramente apprezzabile – evidenzia Renzo Guccinelli, assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria – l’intervento dell’Eblig che va a risarcire i danni subiti, integrandosi con gli interventi regionali previsti sia per il riavvio dell’attività che per favorire l’accesso al credito, in collaborazione con le associazioni di categoria e il sistema camerale. Pur in un momento difficile, l’amministrazione regionale ha infatti messo a disposizione delle imprese alluvionate e dei loro dipendenti risorse consistenti, sia regionali che comunitarie”.

Le aziende che hanno presentato richiesta per danni subiti a seguito delle alluvioni e per la messa in cassa integrazione in deroga dei propri dipendenti sono 21 a Genova e 36 alla Spezia, per un totale di 57 imprese sul territorio regionale, su danni dichiarati per oltre 5 milioni di euro. Tra le richieste, spicca lo storico caseificio spezzino “Esposito” che ha registrato danni per 850 mila euro. “I 400 mila euro stanziati – conclude Roberto Buffagni, direttore dell’Eblig – si aggiungono ai circa 200mila euro per gli interventi ordinari del 2011 che riguardano l’incremento dell’occupazione, gli infortuni, la sicurezza, la qualità e la maternità, senza considerare le risorse stanziate per il sostegno ordinario al reddito dei lavoratori”.