Quantcast
Cronaca

Ghiaccio, circolazione ferroviaria in tilt, Vesco: “Disservizi inacettabili, denunciamo Trenitalia”

Liguria. Il gelo ha colpito anche i trasporti ferroviari. I pendolari lo hanno già segnalato questa mattina: decine e decine di ritardi, inefficienze e viaggi infernali per chi in queste ore ha dovuto spostarsi nella nostra regione.

Gli utenti avevano scritto tutto il loto disappunto poche ore fa: “Da anni lo sappiamo: per RFI l’Italia è un paese caraibico in cui dovrebbe nevicare mai. E quando nevica tutti sorpresi! Oddio nevica! Oddio che si fa! Oddio che freddo! Oddio gli scambi gelati! Noi siamo disgustati”.

Ora arriva anche la reazione dell’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco. E le parole sono altrettanto dure: “I gravi disservizi che i liguri hanno dovuto subire questa mattina per colpa di Trenitalia sono inaccettabili e denotano l’incapacità dell’azienda di prevenire adeguatamente le situazioni di difficoltà. Per questo sto valutando con gli uffici un’eventuale denuncia per interruzione di pubblico servizio”.

Tutto ciò a fronte di una situazione nota da tempo: “Da giorni – ha continuato Vesco – la protezione civile regionale aveva anticipato le difficili condizioni meteo che si sarebbero determinate per la neve e il gelo, mettendo tutti nella condizione di adeguarsi, per assumere i provvedimenti necessari e garantire il più possibile la regolarità dei servizi.  Nonostante questo Trenitalia non è riuscita ad evitare il blocco, quasi totale, della circolazione tra La Spezia e Genova, impedendo a migliaia di pendolari che vedevano nel treno una possibilità di spostamento in sicurezza, di raggiungere i luoghi di lavoro”.

Insomma, secondo Vesco, tutti hanno fatto la loro parte di fronte al maltempo, tranne appunto Trenitalia: “Sono molto arrabbiato perché li avevo avvertiti. Quindi mi hanno fatto arrabbiare le giustificazioni. Noi la nostra parte l’abbiamo fatta, e ringrazio anche Arpal e Protezione Civile. E’ incomprensibile che la giustificazione sia: “si sono ghiacciati degli scambi”. Tutti hanno fornito buoni servizi ai cittadini tranne Trenitalia”.

“Colpisce – ha concluso l’assessore – l’assoluta insensibilità di Trenitalia nei confronti dei cittadini liguri e l’incapacità di garantire il passaggio dei treni, a fronte di altri servizi pubblici che, pur tra mille disagi, stanno funzionando”.