Quantcast
Cronaca

Genova e Provincia, freddo record: – 20 al Passo del Biscia

freddo termometro

Genova. Tutta la Liguria sta vivendo un momento storico dal punto di vista meteorologico, con valori così bassi e persistenti che non si verificavano più dal lontano 1985. Quello che preoccupa, però, oltre ai valori molto bassi, è senza dubbio la persistenza, dovuta principalmente al fatto che l’aria fredda ha guadagnato, in queste ultime ore, gli strati più bassi dell’atmosfera, depositandosi al suolo e raggiungendo valori molto bassi, anche più freddi rispetto alle temperature in quota.

I meteorologi della Limet spiegano che fa sempre molto freddo in quota, tra i 1500 e i 1800 metri di quota si oscilla intorno ai -15 gradi, mentre lungo la costa le temperature più basse si registrano tra Genova e Savona, dove i valichi appenninici più bassi consentono una maggiore penetrazione dell’aria gelida proveniente dalla pianura Padana. Temperature che oscillano tra i meno tre gradi in riva al mare e i -7 dei quartieri più interni di tutto il settore centrale.

Va meglio lungo le due riviere, dove la colonnina di mercurio ha oscillato fra zero gradi e meno due. Freddo artico, invece, sui passi dell’entroterra genovese e tigullino. Durante la notte sul Passo del Biscia la colonnina di mercurio ha toccato i – 20. Resta quindi il problema delle gelate, molto pericolose e diffuse un po’ su tutto il territorio. “Raccomandiamo la massima prudenza agli automobilisti e ricordiamo l’obbligo di catene a bordo”. spiega l’assessore provinciale alla Viabilità, Piero Fossati.