Genoa-Parma: le nostre pagelle - Genova 24

Genoa-Parma: le nostre pagelle

miguel veloso

Genova. Gente come Sculli, Biondini e Gilardino è davvero difficile da rimpiazzare, ma per fortuna Palacio c’è.

Frey 5,5 – se Gobbi ci provasse altre mille volte non troverebbe mai quell’angolino e soprattutto quel corridoio in mezzo a una selva di gambe. Mette la manona sul tiro di Giovinco, ma la sfiga vuole che la palla rimbalza sul palo e poi sul piede di Floccari. Altri tiri non ne riceve. Freddato.

Rossi 7 – ha ripreso confidenza con il ruolo, zero sbavature dietro, diagonali efficaci e a velocità forsennata. Si offre anche in fase offensiva per quanto i cross talvolta lascino a desiderare. Mazinga.

Granqvist 5 – soffre e non poco Floccari, che pure si addice alle sue caratteristiche molto più di Giovinco che lo salta in maniera sistematica, rischia anche il rigore. Frastornato.

Kaladze 5,5 – con la squadra in attacco gli tocca anche impostare e non è proprio nelle sue corde, allo scadere del primo tempo salvataggio precisissimo su Galloppa. Soffre molto i gialloblù ma ha il merito di andare a fare un po’ di confusione nell’area avversaria. Sconclusionato.

Moretti 5,5 – parte con il rinvio strozzato che dà l’avvio al gol di Gobbi, poi cresce e trova non di rado il fondo e rimane attento in fase difensiva fino al gol del 2 a 0. Piccionato. Dal 25’ del st. Zè Eduardo 6 – ci prova, entra nell’azione del rigore, gli arriva anche un palla gol ma incespica. Inadeguato.

Constant 4,5 – mezzora di noia ed errori, poi scivolata salva vita su Mariga, subito bilanciata al 40’ da un erroraccio che manda il Parma al gol di Giovinco annullato per fuorigioco. Nel secondo tempo lascia educatamente il passo a tutti gli avversari. Ospitale.

Kucka 7 – primo tempo sontuoso, tutto il suo campionario, corsa, potenza, lancio lungo. Poi nel caos generale è tra gli ultimi ad alzare bandiera bianca, si prende anche un’ammonizione ingiusta. Mazziato.

Veloso 6,5 – primo tempo voglioso, molta sciabola, poi trova qualche lancio che innescano Palacio. Marino lo toglie quando tutti si aspettano esca Constant. Incompreso. Dal 12’ st. Mesto 6 – aiuta nell’assalto finale. Disciplinato.

Belluschi 5 – parte bene, nello stretto è imprendibile, tenta sempre la giocata importante e spesso gli riesce. Si perde poi tra le linee ma ne fa ammonire due. Sfrontato. Dal 45′ st Jorquera 8 – meriterebbe un monumento per la calma con cui accetta di giocare sempre scampoli di partite e un’altro per l’assist a Palacio. Martire.

Palacio 7,5 – sedotto e abbandonato. Gli manca terribilmente Gilardino, si sbatte, prova a flirtare con Jankovic ma con poco successo. Si fa parare il rigore ma la butta dentro subito dopo. Non si arrende e trova il gol alla fine. Nostalgico.

Jankovic 5 – parte con una punizione inguardabile, cicca su una giocata meravigliosa di Palacio qualche minuto dopo, poi litiga il resto del tempo con la palla. Sottotono.

Marino 4,5 – mette in campo la migliore squadra possibile, ma sbaglia tutte le sostituzioni, a parte quella di Jorquera che però metto dentro troppo tardi. Graziato.