Genoa, Gilardino tira la volata ed esorcizza lo spauracchio Cosmi - Genova 24

Genoa, Gilardino tira la volata ed esorcizza lo spauracchio Cosmi

alberto gilardino genoa

Genova. Il Genoa si coccola San Palacio. Del “Trenza” la doppietta che sabato ha permesso ai rossoblù di evitare il ko con il Parma e che con ogni probabilità ha salvato la panchina di mister Marino. In cascina è stato messo un punto prezioso ma occhio a sottovalutare quello che dice la classifica. Il club di Preziosi si è attestato a quota 31 punti; il Lecce, attualmente al terz’ultimo posto, ha raggiunto le 24 lunghezze. Ballano 7 punti e domenica va in scena la sfida tra rossoblù e giallorossi.

Tra Genoa e Lecce ci sono in classifica anche Siena, Parma, Fiorentina e Bologna (le ultime tre hanno però una partita in meno) e solo i più pessimisti lo considerano uno scontro diretto per non retrocedere. Nemmeno a dirlo però, vietato sbagliare. Mantenere un bel margine di sicurezza è cosa buona e giusta. Per farlo c’è bisogno di tutti, il solo Palacio non può bastare.

A far strappare il sorriso ai tifosi che vedono nero l’ormai imminente recupero di Gilardino. Fato permettendo, l’ex viola domenica prossima potrebbe finalmente ritrovarsi al fianco dell’argentino; a Lecce insomma, riecco la coppia gol che tanto infiamma i supporter rossoblù. Il Gila dal canto suo si era detto disponibile a scendere in campo già nello scorso turno di campionato. “La sua assenza pesa moltissimo”- aveva confermato il tecnico Marino a fine gara- “ma non potevo rischiare di incappare in una ricaduta. Conto su di lui per il prossimo match”. Il bomber scalpita: “Negli ultimi giorni ho sempre lavorato a parte. La voglia di scendere in campo era tanta ma non era il caso di calcare la mano. A Lecce ci sarò, mi sento bene e voglio fare un bel finale di stagione con la maglia del Grifone”. Una convocazione in nazionale per i prossimi europei è per lui ben più di un sogno.

Domenica il Lecce. Messo in cassaforte il punto strappato con il Parma, il Genoa si è concesso qualche giorno di relax. Al Signorini di Pegli gli allenamenti riprenderanno solo domani. Nel mirino di Rossi e soci c’è per l’appunto la trasferta in casa dei salentini guidati dall’ex amico/nemico Cosmi. Come detto, contro i giallorossi, mister Marino dovrebbe poter contare su un Gilardino in più mentre restano da valutare le condizioni dei perennemente infortunati Bovo e Antonelli.

La Lega Calcio nel frattempo ha disposto l’anticipo della sfida tra Roma e Genoa inizialmente in calendario il 18 marzo: si disputerà giovedì 15 marzo alle 17. Si gioca a metà settimana per gli impegni della nazionale italiana di rugby che ha fatto dell’Olimpico di Roma la propria tana, si comincia nel pomeriggio per non togliere spettatori ai match di Europa League (quel giorno vanno in scena i sedicesimi di finale della competizione continentale meno nobile).