Costa Crociere: l'impatto dei due incidenti sul futuro della compagnia, c'è attesa per il Seatrade - Genova 24
Cronaca

Costa Crociere: l’impatto dei due incidenti sul futuro della compagnia, c’è attesa per il Seatrade

Costa Allegra

Genova. Dopo un periodo positivo, il 2012 è l’annus horribilis di Costa Crociere, il più grande gruppo turistico italiano, alle prese con due tragici incidenti alle sue navi, Concordia e Allgra, in soli due mesi.

In attesa di avere i dati aggiornati sul fatturato e il movimento passeggeri forniti dal Gruppo Carnival (che detiene la proprietà di Costa) in occasione di Seatrade, il più grande salone crocieristico al mondo, in programma a Miami, in Florida, dal 12 al 15 marzo, c’é attesa e qualche timore per l’impatto che i due incidenti potranno avere sulle prenotazioni e il fatturato della compagnia. Secondo gli ultimi dati disponibili, nel 2010 ha fatto registrare entrate per 2,9 miliardi di euro, ed ha avuto 2,15 milioni di passeggeri. Entro fine marzo, poi, sarà depositato il bilancio della società.

La società ha avviato nel 2000 un piano di investimenti dedicato all’ ampliamento della flotta, che si concluderà nel 2016 e che ammonta a circa 11 miliardi di euro. L’attuale flotta di Costa è la più grande tra tutti gli operatori europei: 14 navi in servizio con una capienza di circa 37.000 ospiti totali. Sono: Voyager, Classica, Allegra, NeoRomantica, Victoria, Atlantica, Mediterranea, Fortuna, Magica, Serena, Luminosa, Pacifica, Deliziosa, Favolosa. Da maggio arriva Fascinosa, entro il 2014 ne sarà pronta un’altra, la nuova ammiraglia, in via di costruzione alla Fincantieri di Marghera. Collaborano con Costa Crociere circa 80mila agenzie di viaggi nel mondo. Uno studio della Business School del Politecnico di Milano ha verificato che Costa Crociere ha avuto nel 2010 un impatto sull’ economia italiana pari a 2,2 miliardi di euro, che hanno riguardato quasi tutte le Regioni italiane. Nella sola Savona nel 2011 sono stati ‘movimentati’ 1 milioni di passeggeri.

Nel porto savonese la società ha investito nel 2003 3,6 milioni di euro per la realizzazione del Palacrociere. Altri 9 milioni di euro sono stati investiti per il suo raddoppio. La fine dei lavori è prevista per il 2013. La stesso studio ha accertato che Costa dà lavoro a 12.300 dipendenti: 3.600 sono impiegati direttamente dal gruppo, 8.700 sono posti di lavoro generati lungo la catena di fornitura.