Comunali Genova, Vinacci si ritira: Pdl di nuovo alla ricerca di un candidato - Genova 24
Politica

Comunali Genova, Vinacci si ritira: Pdl di nuovo alla ricerca di un candidato

gianni barci, pdl

Genova. “Nomi non ne faccio più”. Gianni Barci, coordinatore metropolitano del Pdl, ironizza dopo la doccia fredda di questo pomeriggio. Giancarlo Vinacci, candidato scelto e confermato ieri sera dal coordinamento con 20 voti e 4 astenuti, il manager genovese di origine e milanese di adozione, ha appena ritirato la sua candidatura “per motivi personali”.

Ma è facile immaginare che, oltre a lavoro e famiglia, si celi il malcontento per le polemiche degli ultimi giorni. “Comprensibile – commenta Barci – certo, averlo saputo un po’prima, non avrei portato la sua candidatura ieri sera al coordinamento”.

In via Macaggi ora è tutto da rifare. “Il Pdl è alla ricerca di un candidato – sentenzia il coordinatore metropolitano – ma siamo già fuori tempo massimo”. L’identikit rimane per il momento ancora confermato: preferibilmente uomo della società civile, in grado di riappacificare le anime del Pdl, conosciuto e ben conoscente dei meccanismi genovesi.

Se poi questo non fosse possibile, il partito, in piena corsa contro il tempo, cercherà al suo interno. Biasotti? “Non credo voglia, e poi abbiamo validi esponenti in Comune, in Regione e fra i deputati”, ma senza sbottonarsi su eventuali nomi “non ne faccio più ormai. Ora il Pdl deve procedere come sta facendo con le liste, compatto e con un unico obiettivo: trovare subito un candidato”. Con il ritiro di Vinacci, si fa strada ancora una volta Pierluigi Vinai. “Non ho mai escluso nessuno – conclude Barci – se qualcuno proporrà nomi, valuteremo”.