Quantcast
Sport

Calciomercato, gli ultimo botti sono della Lavagnese. Per l’Entella, uno scambio con l’Alessandria

Virtus Entella

Chiavari. Si è conclusa, ieri sera, la sessione di gennaio del mercato professionisti. La Virtus Entella ha chiuso con due operazioni: una in entrata e una in uscita. Lascia Chiavari, Andrea Del Brocco che è stato ceduto in via definitiva all’Alessandria, sempre in Seconda Divisione della Lega Pro.

Arriva, invece dal Livorno, passando dall’Alessandria, Luca Simeoni, classe 1990, ruolo attaccante che sa fare anche l’esterno di centrocampo. Simeoni ha rescisso con l’Alessandria nella quale quest’anno ha collezionato 7 presenze, tra cui il match di andata contro l’Entella, realizzando un gol contro il Treviso, ed è tornato al Livorno che ne detiene il cartellino e nel quale Simeoni ha esordito in serie A nella stagione 2009. Lo scorso anno Simeoni ha collezionato 20 presenze nel Pergocrema, in Prima divisione, segnando 4 gol.

Non si è registrato, invece, nessun movimento in attacco. Nunzio Lazzaro, alla fine, è rimasto a Chiavari e non ha accettato le proposte di Feralpi Salò, Savona, Cuneo e, in ultimo, Treviso. I biancocelesti, come noto, avevano puntato il brasiliano Dimas che, nella mattinata di ieri, era d’accordo con il Savona ma, in serata, non è arrivato il nulla osta all’affare da chi controlla la società savonese, dopo l’istanza di fallimento. Dimas, dunque, che si era svincolato dal Montichiari, rimane sul mercato e la Virtus Entella, nelle prossime ore, potrebbe sferrare il colpo decisivo. Il mercato degli svincolati, infatti, è ancora aperto.

In serie D, si è mossa la Lavagnese. L’ultimo giorno di mercato porta al Riboli, in prestito dalla Berretti dell’Atalanta, Cisse Abdul Latifou Tondoro, attaccante classe 1993, e dal Genoa Alessandro Dentici, centrocampista classe 1992.