Arte, ricollocato dopo 200 anni su un altare il Martirio di S. Andrea - Genova 24

Arte, ricollocato dopo 200 anni su un altare il Martirio di S. Andrea

angelo bagnasco

Genova. Il Martirio di S. Andrea, dipinto da Castellino Castello nel 1607, è il primo quadro proveniente dalla quadreria dell’Albergo dei Poveri ricollocato su un altare dopo oltre duecento anni.

Il dipinto ha trovato collocazione nella parrocchia dei Santi Andrea e Ambrogio di Cornigliano. La presentazione è avvenuta al termine della messa, celebrata dall’arcivescovo di Genova cardinale Angelo Bagnasco, durante la quale sono stati ricordati gli ottant’anni della nascita del titolo parrocchiale.

Ad illustrare l’opera è stato Franco Boggero, soprintendente facente funzione per i Beni storici artistici e etnoantropologici della Liguria.

“Quello di oggi – ha spiegato Grazia Di Natale, dell’Ufficio beni culturali della diocesi di Genova – è il primo risultato dell’accordo quadro sottoscritto tra Curia di Genova, direzione regionale per i Beni culturali, Soprintendenza e Azienda servizi alla persona Emanuele Brignole, mirato a garantire la tutela, la fruizione e la valorizzazione dei dipinti dell’Azienda attraverso la concessione di questi beni in godimento a terzi. L’operazione prevede che trentuno tele siano accolte in circa tredici parrocchie di nuova costruzione, nel rispetto della dedicazione della parrocchia, della tutela del dipinto antico e dell’architettura contemporanea

Più informazioni