Quantcast
Economia

Adunata su Erzelli, Burlando: “Almeno i liguri hanno saputo cosa sta succedendo”

erzelli

Regione. “Un tweet per discutere di #Erzelli sarà una bizzarria, ma grazie a questo oggi i liguri hanno saputo dal Cav.Repetto cosa sta succedendo…”. Il presidente della Regione, Claudio Burlando, confeziona così, affidandosi di nuovo al “cinguettio” del popolare social network, la risposta al presidente di Fondazione Carige, Flavio Repetto, che ieri sulla questione Erzelli aveva “richiamato” la Regione, sul metodo più che sul merito.

“Qui inventiamo le cose più strane”, avrebbe detto il presidente Repetto che parlando del Parco tecnologico ha sì confermato la disponibilità della Fondazione a mettere sul tavolo i soldi (26 milioni di euro), ma solo in cambio di chiarezza e precisione.

Stop alle riunioni, è la sostanza del ragionamento di Repetto, servono i fatti, ovvero il progetto definitivo, perché senza quello, sarà difficile ottenere i finanziamenti. Doppia strigliata, dunque: per l’Università che non risponde e per la Regione e i suoi “irrituali metodi”, già debitamente sottolineati dal vicepresidente qualche giorno fa: “Un conto è lanciare messaggi – il commento di Pierluigi Vinai – altro convocare i tavoli”. Tutto era partito una settimana fa: su Twitter il presidente Burlando aveva rilanciato l’idea di un incontro tra istituzioni e soggetti coinvolti.

“E se ci vedessimo tutti insieme, ovviamente on line, con l’impegno a andare avanti senza fermarci fino all’accordo?” aveva scritto entrando poi nello specifico: “Comune Provincia Rettore Preside Confindustria GHT Banca e Fondazione. Incontro no-stop e open. Se tutti rispondono sì, convoco”. La risposta affermativa era arrivata da Banca Carige, Comune e Provincia di Genova, Ght e Confindustria. Mancavano Università e Fondazione. Repetto ieri ha fatto le sue considerazioni e stamani, puntuale, è arrivata la risposta, salomonica, del governatore ligure.