Quantcast

Vittorio Brumotti: “Prima scalo l’Everest poi partecipo alla prima 24h di mountain bike di Genova”

E’ una 24 ore di mountain bike ed avrà come testimonial Vittorio Brumotti, famoso bikers in procinto di tentare la scalata dell’Everest in sella alla sua bici.

Si chiama “Crueze, Troeggi e Caruggi: 24 ore in sella nel Centro Storico di Genova- Memorial Andrea Bruzzone” e si svolgerà nei vicoli del centro storico di Genova nel fine settimana tra il 30 giugno ed il primo luglio prossimi. La competizione, a staffetta, a squadre e non competitiva, è dedicata appunto ad Andrea Bruzzone, ragazzo genovese appassionato di mountain bike e morto nel 2006.

Si tratta di un evento con pochi eguali: basti pensare che ad oggi in Italia esistono solo altre sei competizioni del genere. In Liguria è famosa quella di Finale Ligure che ogni anno porta più di 1.000 partecipanti fino in cima all’altopiano delle Magne e che nelle scorse edizioni ha visto partecipare proprio Brumotti.

Alla manifestazione, inoltre, saranno abbinati spettacoli di artisti ed eventi collaterali: un potente strumento di promozione turistica per Genova.

Soddisfatto Edoardo Piccinini, dell’associazione sportiva dilettantistica “Munta e Chin-a Bike” che organizza l’evento insieme con Regione, Provincia e Comune di Genova: “Siamo partiti
da un gruppo di amici ed ora siamo qui, a parlare di una grande manifestazione”.

Anche Vittorio Brumotti si concede una battuta: “Genova è una delle città che preferisco in assoluto. Questa manifestazione è importante, soprattutto perchè è la prima in Italia con un circuito interamente urbano”.

E promette, come al solito, acrobazie mozzafiato: “I partecipanti pedaleranno tra i vicoli. Io cercerò di passare sopra, sui tetti”.