Quantcast
Cronaca

Terremoto, la paura corre su Facebook: “Puro terrore, si muoveva anche il divano”

terremoto facebook

Genova. La terra trema ed è subito paura. Centinaia le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine da parte di cittadini allarmatati dalla scossa di terremoto di pochi minuti fa.

Facebook è come sempre il mezzo di comunicazione più veloce ed i commenti del popolo del web dilagano senza freni in pochi minuti. C’è chi, come Cinzia, si è già informata e comunica l’epicentro (Emilia) e l’intensità (5.4) o chi come Giorgio ha avuto la fortuna di non sentire nulla.

I più, però, hanno avvertito le oscillazioni: Paola scrive di un immenso boato, Francesco, invece, commenta “Ragazzi, a me si è mosso il divano, la botta era secca!”. La più allarmata, però, è forse una utente che scrive “Ho il terrore stacco”. Chi è in macchina descrive sensazioni da “mal di mare”, mentre i genovesi che abitano ai piani alti dei palazzi parlano di porte e finestre che sbattono.

E poi ecco che si incominciano a contare i danni, a Genova sembrerebbero piuttosto lievi. Fra i primi Cristina Morelli, Presidente dei Verdi liguri: “Che scossa… e che paura… qui in sede caduti pezzi dei nostri poveri affreschi sulle nostre teste!!!”.

Un fiume in piena che non accenna a diminuire, tra un commento sollevato ed una telefonata ad amici e parenti per accertarsi che siano sani e salvi.