Quantcast

Sanità, il programma di Marco Doria: “Settore essenziale, serve progetto di sviluppo”

marco doria

Genova. Sanità punto fermo del candidato sindaco Marco Doria. “Sarebbe certo una semplificazione ridurre il tema della salute solo all’organizzazione sanitaria. La salute della collettività dipende anche dal verde urbano, dal ciclo dei rifiuti, da un sistema dei trasporti compatibile con l’ambiente, dalla presenza di spazi di socialità, dalla efficacia dei servizi sociali, tutti problemi che competono direttamente al Sindaco”.

“Il Comune di Genova –ha proseguito Doria- ha avuto poco peso su uno dei principali problemi di politica sanitaria oggi sul tappeto: la collocazione del nuovo Ospedale Galliera e dell’Ospedale di Ponente come anche sull’unificazione tra San Martino e IST, che ha significato sostanzialmente la cancellazione di questo importante Istituto genovese di ricerca. Sono d’accordo con chi ha proposto, a fronte della mancanza di finanziamenti per la costruzione di entrambi gli Ospedali (Galliera e Ospedale di Ponente) l’attivazione di un solo Ospedale a Ponente: su questo problema la voce del Comune di Genova è stata particolarmente flebile”.

“Manca completamente un progetto di sviluppo –ha concluso il candidato Sindaco– e invece la sanità può essere un volano formidabile per l’economia, pensiamo solo al nuovo Ospedale di Ponente o alle Case della Salute nei quattro Distretti di Genova che ne sono privi”.