Quantcast

Sampdoria, “Fedelissimi” in rivolta: “Siamo stanchi, la società intervenga seriamente”

Festa Samp Club

Bogliasco. Tanti tifosi della Sampdoria avranno vissuto l’ultima settimana con il sorriso stampato sulla faccia. I motivi per farlo non sono certo molti, ma, dopo l’incubo ininterrotto degli scorsi mesi, l’ultima vittoria è sembrata un pò a tutti una boccata d’ossigeno. Se non la fine del tunnel, i tre punti arrivati sabato contro un avversario insidioso come il Padova, sono almeno una raggio di sole che finalmente filtra dal grigio cielo blucerchiato.

Entusiasmo già esaurito? Sì, per chi, come i Fedelissimi, a ragione giudica l’ultima di campionato non sufficiente a ribaltare l’andamento di una stagione difficile.

Il club si è rivolto al vicepresidente Edoardo Garrone con un comunicato durissimo: “Nel corso dell’anno appena trascorso abbiamo assistito ai peggiori errori ed alle valutazioni più sbagliate che una società calcistica potesse fare. Inutile elencarle tutte. Siamo stati prima illusi, poi presi in giro, poi ancora illusi”.

Fin qui l’analisi spietata, poi la reazione degli ultras. “Ora cominciamo ad essere stanchi. Quindi esortiamo Lei e la sua famiglia a dare segnali forti, fatti tangibili e concreti”.

Ecco le richieste alla dirigenza: “Una ristrutturazione societaria che preveda l’uscita di scena di figure non
riconducibili ai nostri colori, sostituite da persone capaci e che dimostrino un vero attaccamento alla squadra. Prima di tutto un Direttore Generale esperto”.

Molte critiche anche per il mercato della Sampdoria: “Mancano poco più di dieci giorni alla fine del mercato e si continua a pensare di voler fare le nozze coi fichi secchi. Nel frattempo passano i giorni, ma i rinforzi attesi non arrivano”.

Se non arriveranno, promettono i tifosi, “saremo obbligati ad iniziare una dura e continua contestazione”.