Quantcast
Sport

Rugby, serie A: Pro Recco a testa alta ma San Donà vince 18-12

sport

Recco. I giocatori della Pro Recco Rugby Sono usciti dal campo tra gli applausi e l’incitamento dei loro tifosi, nonostante la sconfitta per 18-12 subita dal San Donà, secondo in classifica in serie A1 e forse al momento la squadra più in forma del campionato. Sul risultato pesa anche la meta irregolare dei veneti: la visione del video dell’episodio fatta, come si usa nel rugby, durante il terzo tempo insieme alla terna arbitrale, ha evidenziato che il giocatore di San Donà, durante l’azione della loro unica meta, aveva messo il piede oltre la linea di bordo campo e quindi la segnatura non avrebbe dovuto essere data ma anzi sostituita con una rimessa laterale per il Recco.

Ma coach Ceppolino, seppur amareggiato, sa bene che fa parte del gioco e quindi non si concentra sull’arbitraggio ma sulla partita dei suoi, evidenziando soprattutto la buona prova biancoceleste dal punto di vista della concentrazione e della determinazione: i suoi ragazzi sono stati in partita fino alla fine e hanno dato tutto contro un avversario fortissimo fisicamente, ben disposto tatticamente e che sta attraversando un momento di grande forma.
L’aspetto in cui gli Squali hanno evidenziato maggiori problemi è stata la gestione del gioco al piede, che non è stato abbastanza efficace contro un avversario così forte sui punti d’incontro e molto abile e veloce nelle ripartenze.

La Pro Recco si prepara ad una settimana di grande lavoro su questo e su ogni altro aspetto di gioco e si augura di riuscire a recuperare almeno alcuni degli infortunati in vista della difficile ed importantissima trasferta di Brescia. Purtroppo, anche oggi una rosa ridotta all’osso ha reso ancora più difficile una partita già di per se affatto facile, combattuta e molto intensa.

E’ stata la Pro Recco ad aprire le marcature, con un calcio di punizione di Agniel (per lui oggi 4/5 e tutti suoi i 12 punti dei padroni di casa) al 7’. Ma dopo soli sei minuti arriva la meta del San Donà, segnata da Damo e non trasformata, che poi si è rivelata irregolare e così 3-5. Il resto del primo tempo è molto intenso e fisico ma entrambe le squadre difendono bene, fanno qualche errore e faticano a costruire gioco e così non si registrano altre marcature. La ripresa si apre con un uno-due dei padroni di casa: al 5’ e all’8’ sempre Agniel dalla piazzola porta il risultato sul 9-5. Ma ancora una volta il vantaggio per gli Squali dura pochissimo e al 10’ i veneti vanno in meta con Secco e Mucelli trasforma (per lui oggi 3/6) per il temporaneo 9-12. La partita è apertissima e sempre dura e combattuta e al 20’ Agniel pareggia 12-12. Il San Donà sfrutta tutta la lunghezza e la qualità della sua panchina e fa una girandola di cambi che portano in campo forze fresche che invece ai padroni di casa mancano e così gli Squali, stremati in tutti i reparti e un po’ meno lucidi, commettono qualche fallo di troppo e consentono agli ospiti di andare altre due volte a segno dalla piazzola, al 25’ e al 33’, e di fissare così il punteggio sul 12-18 finale.

Per la Pro Recco dunque arriva il punto di bonus per il poco scarto nel punteggio, insieme alla positività di una bella prova dal punto di vista mentale e difensivo ma innegabilmente anche insieme al rammarico per essere andati vicini ad un grande risultato contro un avversario molto forte e all’amarezza per quella meta avversaria che non andava data.
La Pro Recco ha ora 32 punti in classifica, sempre appaiata al sesto posto all’Accademia Tirrenia, che però ha disputato una partita in più. Udine, oggi sconfitta a Piacenza, occupa il quinto posto con 34 punti, mentre Firenze con 31 segue da molto vicino Pro Recco e Accademia. Il Brescia, prossimo avversario dei biancocelesti, è nono con 27 punti.

Tra sette giorni gli Squali affronteranno dunque una partita importantissima sul difficile campo di Brescia: i lombardi, sempre concreti e tradizionalmente ostici, in casa sono molto forti. Ceppolino e i suoi ragazzi cercheranno di preparare al meglio questo incontro e di dare ancora una volta il massimo, sperando nel frattempo anche di recuperare qualche infortunato e di tornare così ad avere a disposizione la squadra che ha fatto sognare tutti nei primi 2/3 del girone d’andata.

Il tabellino de match
PRO RECCO RUGBY – M-THREE AM. R. SAN DONÀ 12-18 (03-05)

PRO RECCO: Ansaldi, Del Ry, Bisso, Zanzotto (26′ St. Torchia), Cinquemani (36′ st Gregorio), Agniel, Villagra, Salsi, Orlandi (36′ st Giorgi), Lopez, Bonfrate, Metaliaj (24′ pt Tonini), Galli, Noto, Casareto. A disp: Tomarchio, Hobbs, Vallarino, Giorgi, Gregorio, Torchia, Besio, Tonini. All. Ceppolino
SAN DONA’: Secco, Bressan, Brussolo (33′ St. Bacchin), Iovu, Damo (39′ st Florian), Dotta, Mucelli (36′ st Rorato), Pelepele, Bocchi (11′ st Bacchin), Di Maggio, Minello, Montani (20′ St. Venturato), Zamparo (15′ St. previati), Zecchin, Cendron (8′ St. Filippetto). A disp.: Filippetto, Vian, Bacchin, Rorato, Bacchin E., Previati, Venturato, Florian. All. Wright
Marcatori: Pt: 7′ cp Agniel (3-0), 13′ meta Damo (3-5).
St: 5′ cp Agniel (6-5), 8′ cp Agniel (9-5), 10′ meta Secco, tr Mucelli (9-12), 20′ cp Agniel 12-12), 25′ cp Mucelli (12-15), 33′ cp Mucelli (12-18).
Arbitro: Rizzo di Ferrara
Cartellini: gialli: 46′ pt Casareto e Pelepele, 32′ St. salsi

Questi gli altri risultati del girone A della serie A
Aeroporto Firenze Rugby 1931 – Fiamme Oro Roma 16 – 17 (1-4)
Udine Rugby – Rugby Lyons Piacenza 08 – 11 (1-4)
Pro Recco Rugby – M-Three Am. R. San Donà 12 – 18 (1-4)
Livorno Rugby ssd – R. Banco di Brescia 19 – 32 (0-5)
Franklin & Marshall Cus Verona – Rugby Grande Milano 43 – 08 (5-0)
Donelli Modena Rugby – Accademia Nazionale Tirrenia 18 – 13 (4-1)

Classifica
1° Fiamme Oro Roma punti 51
2° Amatori San Donà punti 44
3° Lyons Piacenza punti 42
4° Modena punti 37
5° Udine punti 34
6° Accademia Nazionale Tirrenia 32
6° Pro Recco punti 32
8° Aeroporto Rugby Firenze punti 31
9° Rugby Brescia punti 27
10° Cus Verona punti 18
11° Grande Rugby Milano punti 7
12° Livorno Rugby punti 5

Ecco il quadro del prossimo turno, in programma domenica 22 gennaio 2012
Lyons Piacenza – Livorno
Amatori San Donà – Rugby Udine
Rugby Brescia – Pro Recco
Grande Milano – Firenze Rugby
Accademia Nazionale Tirrenia – Cus Verona
Fiamme Oro Roma – Modena