Quantcast
Altre news

Rapallo, “Consentita breve fermata con conducente a bordo”: sostituito il cartello della discordia

Rapallo. “Consentita breve fermata con conducente a bordo”. Questa era la dicitura del cartello stradale apparso a Rapallo, che subito avevano suscitato polemiche e critiche nei confronti dell’amministrazione comunale, in particolare verso l’assessore alla Viabilità, Alberto Puggioni.

A segnalare immediatamente il posizionamento della segnaletica in corso Assereto e piazza Molfino era stato Andrea Carannante, del Partito Comunista dei Lavoratori, che aveva commentato: “Il Codice della strada ad interpretazione”, per poi continuare con una polemica ancora più accesa. “Non sappiamo se ci sia da ridere o da piangere leggendo la nuova segnaletica a Rapallo, probabilmente unica in Italia, degna di un vero e proprio Principato o forse preso dal codice della strada ‘padano’ dell’Assessore Puggioni”.

Subito era anche arrivata un’interrogazione del consigliere Armando Ezio Capurro, che chiedeva anche al comandante della polizia municipale di verificare se nel Codice della Strada fosse presente un tale tipo di cartello.

In questi giorni, dopo le polemiche, il cartello della “discordia” è stato rimosso e sostituito con uno tradizionale, indicante zona disco per dieci minuti. Ma Andrea Carannante fa subito una precisazione su Facebook: “Cartello cambiato, chi paga?”.