Quantcast
Cronaca

Puc Arenzano, la Lega denuncia ritardi, Gambino: “In Consiglio entro marzo”

arenzano

Arenzano. “Nessun marasma, il Puc arriverà in consiglio comunale a marzo”. Il sindaco di Arenzano Luigi Gambino risponde a stretto giro al consigliere Paolo Cenedesi (Lega Nord) che oggi aveva sollevato la questione accusando la giunta Gambino di “essere ancora in alto mare”.

“Si tratta del fallimento più evidente dell’attuale amministrazione spesso divisa e con una scarsissima capacità realizzativa – è il commento dell’esponente del Carroccio – Il piano regolatore è scaduto e si continua a costruire in collina secondo logiche oramai vecchie e non più al passo con l’attuale situazione. Così è impossibile pianificare le strutture sportive e non si riesce a progettare uno sviluppo sostenibile per Arenzano”.

Altrettanto tranchant la risposta del primo cittadino: “Il ritardo se così lo possiamo chiamare è dovuto alla complessità di un provvedimento che disegnerà il futuro di Arenzano per 10 anni. Inoltre – sottolinea Gambino – vorrei ricordare al consigliere che abbiamo già anticipato la tanto attesa variante della Piana, votata all’unanimità da maggioranza e opposizione”.

Le linee dell’amministrazione comunale puntano “a una minima urbanizzazione”, fatta eccezione per lo sviluppo dell’edilizia residenziale pubblica “per consentire ai cittadini di acquistare casa, ma in generale “credo che questa pianificazione sarà recepita abbastanza favorevolmente da tutti”.

Giovedì prossimo è attesa la riunione di maggioranza che dovrebbe dare l’ok al provvedimento. Sarà poi l’assessore all’urbanistica a convocare le successive commissioni per l’illustrazione del documento e le audizioni. “Probabilmente porteranno in votazione una delibera raffazzonata a pochi giorni dalle elezioni – commenta Cenedesi – tanto per dire agli elettori in campagna elettorale che il PUC è stato fatto”.

“Termineremo questa legislatura con una maggioranza salda, e comunque entro metà marzo il Puc approderà in consiglio”, conclude il sindaco.