Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pattinaggio su ghiaccio, sesto posto per la chiavarese Marta Oddone al Triveneto Free

Chiavari. Marta Oddone dell’Asd Liguria Ghiaccio ha partecipato alla gara di Auronzo, seconda prova del circuito Triveneto free, classificandosi sesta su diciotto partecipanti. Un bel risultato, considerato il livello delle atlete del Triveneto, dove c’è un palazzetto del ghiaccio in ogni frazione, a differenza delle ormai note difficoltà territoriali e logistiche della provincia di Genova.

L’Associazione Liguria Ghiaccio è nata nel 2010 dall’impegno e la passione di Serenella Mirenda (presidente dell’Associazione) e dai consiglieri Letizia Ghirardelli, Lidia Ghirardelli, Stefano Mirenda e Carlo Schenone, intende far conoscere e valorizzare il pattinaggio su ghiaccio. Gli istruttori sono Letizia Ghirardelli e Lidia Ghirardelli che insegnano questa disciplina sportiva sia a giovanissimi, insegnando le prime nozioni di questo sport, sia ad atleti che già partecipano a gare di pattinaggio su ghiaccio.

Letizia Ghirardelli inizia a pattinare all’età di 6 anni presso il palazzo del ghiaccio di via Piranesi a Milano con la maestra Fiorani. In seguito pattina con il maestro Gwessfiller, con il maestro Messieur Calam e con la maestra Bona Giammona. Nel frattempo vince il campionato di III categoria di danza, artistico singolo e artistico in coppia negli anni 1964, 1965, 1966, 1967. In questo periodo partecipa ad alcune gare internazionali: la Triangolare di Milano per l’artistico (1966) e ai campionati di danza di Obersdorf (1964-1965). Vince, inoltre, sei “pattini d’oro” nelle specialità di artistica, coppia e singolo. Nel 1968 passa alla II categoria (junior) e vince il campionato italiano di artistico singolo. Passa in I categoria e dopo poco cessa la carriera di pattinaggio artistico per dedicarsi esclusivamente alla danza in coppia con Stefano Bargauan. In questa disciplina si piazza diverse volte al secondo posto nei campionati italiani. A 22 anni interrompe la carriera agonistica e passa all’insegnamento presso il palaghiaccio di Como per qualche anno fino al trasferimento definitivo a Chiavari.
Atttualmente è istruttrice federale dell’A.S.D. Liguria Ghiaccio.

Lidia Ghirardelli, invece, inizia a pattinare all’età di 3 anni insieme alla sorella maggiore. Dopo poco tempo viene inserita nel corso dell’istruttrice Fiorani, a cui seguono lezioni private con maestri federali, vista la giovanissima età. Nel 1966 supera brillantemente gli esami di idoneità e viene inserita nel gruppo di atleti federali. Con loro le prime gare e i primi ottimi risultati: 1° classificata agli esordienti, 2° al pattino d’oro di 3° categoria, 3° classificata ai campionati italiani di 2° categoria (junior) e 1° classificata alla Coppa Città di Milano di 2° categoria. A Merano si aggiudica il 3° posto nel Trofeo di 2° categoria Città di Merano, poi un 2° posto a Cortina nel campionato italiano di 2° categoria. Queste sono solo alcune tra le gare nazionali più importanti alle quali ha partecipato durante la sua carriera agonistica. Attualmente insegna pattinaggio con l’A.S.D. Ligura Ghiaccio.