Quantcast
Sport

Pallavolo, serie A2: la Carige Genova fa tris con Città di Castello e risale la classifica

Carige Genova – Gherardi Svi Città di Castello

Genova. Continua la striscia positiva dei biancoblu che, trascinati da Ruiz e Yordanov, bissano la vittoria dell’andata e conquistano la terza vittoria consecutiva. Lo schiacciatore italo-cubano spinge la Carige giocando un quarto set straordinario. L’opposto bulgaro fa il gran bottino di 32 punti e si riporta in testa nella graduatoria dei marcatori della serie A2 insieme al connazionale Uchikov.

Superata Sora in classifica e conquistato il settimo posto, c’è ora grande attesa per la seconda gara casalinga consecutiva: domenica arriverà al PalaFigoi Castellana Grotte, accreditata ad inizio stagione quale grande favorita del campionato e attualmente seconda in classifica.

Del Federico conferma la formazione della vittoriosa trasferta di Milano; dall’altra parte Radici deve fare a meno del palleggiatore titolare Visentin e schiera Marini in regia.

Il primo break della gara è degli ospiti (2 – 4), ma capitan Pecorari con due primi tempi consecutivi porta i biancoblu sul 6 a 6. In questa fase iniziale Marco Nuti distribuisce il gioco chiamando alla conclusione tutti i suoi attaccanti. Il primo vantaggio di Genova arriva sul 13 – 12 grazie ad un missile di Yordanov e il margine sale a 3 punti al secondo time-out tecnico. L’allenatore ospite Radici è costretto a chiamare tutti e due i tempi discrezionali nell’arco di un solo punto, ma la Carige vola sul 22 a 16 e chiude il set.

E’ Nuti il protagonista dell’inizio di seconda frazione, con un attacco di seconda e un muro. Meszaros, che in settimana aveva accusato qualche piccolo problema fisico, è efficace in attacco e solido in ricezione. Bobby Yordanov è letteralmente devastante, con una percentuale in attacco vicina al 100%. Tuttavia la gara prosegue all’insegna del grande equilibrio (14 – 14, poi 19 – 19). Benito Ruiz è in crescita e mette a terra due palle importanti. Il break a favore di Genova arriva sul 22 a 20 grazie ad un errore dell’ex Giombini. Genova ha due set point a disposizione e sul secondo il mani fuori di Ruiz regala la seconda frazione alla formazione di casa.

La prima metà del terzo set è ancora una volta caratterizzata da un equilibrio quasi perfetto. Yordanov inizia molto bene, poi ha un piccolo calo nella fase centrale, ma ci pensano Ruiz e Meszaros a tenere la Carige attaccata ad una Città di Castello che appare più determinata (15 – 15). Marco Rizzo è protagonista di alcune difese prodigiose che infiammano il pubblico del PalaFigoi. Genova avrebbe più di una possibilità di staccare gli avversari, ma è penalizzata dai tanti, troppi errori al servizio. Città di Castello trova un break importante grazie al muro di Piano (20 – 21), ma Ruiz, Yordanov e un muro di Nuti completano il contro-sorpasso (23 – 22). Non è finita: i biancorossi piazzano la zampata finale e con un parziale di 3 punti a 0 si aggiudicano il terzo set.

La squadra umbra ringrazia per gli errori la Carige e rientra così in partita, nonostante percentuali in attacco tutt’altro che straordinarie. I biancorossi cercano di approfittare della fase favorevole e partono forte all’inizio della quarta frazione (12 – 14). Un Ruiz molto ispirato tiene in gara la formazione genovese, che arriva al secondo time-out tecnico sotto di un punto. Yordanov e Polidori piazzano due muri fondamentali per il sorpasso del biancoblu. E’ ancora un muro, questa volta di Nuti, a regalare il doppio vantaggio a Genova (19 – 17). Poi continua lo show personale di Benito Ruiz, autore di un quarto set sensazionale in tutti i fondamentali (22 – 18). Infine sono Pecorari e Yordanov a piazzare i due muri che decidono il set per il definitivo 3 a 1.

Il tabellino:
Carige Genova – Gherardi SVI Città di Castello 3 – 1
(Parziali: 25/19 25/23 23/25 25/19)
Carige Genova: Nuti 4, Yordanov 32, Ruiz 24, Meszaros 14, Polidori 2, Pecorari 5, Rizzo, Tibaldo, Donati, Ainsworth ne, Manassero ne, Nonne ne. All. Del Federico – Agosto.
Gherardi SVI Città di Castello: Marini 2, Giombini 17, Rosalba 9, Noda Blanco 9, Lehtonen 7, Piano 7, Romiti, Di Benedetto, Dordei, Vigilante, Nardi ne, Sartoretti ne, Cherubini ne. All. Radici – Bartolini.
Arbitri: Fabio Bassan e Rachela Pristerà.

I risultati della 20° giornata:
Sidigas Atripalda – Edilesse Conad Reggio Emilia 3 – 1 (25/22 25/20 21/25 25/21)
Cicchetti Isernia – CheBanca! Milano 2 – 3 (21/25 17/25 25/21 25/22 11/15)
Caffè Aiello Corigliano – Pallavolo Molfetta 1 – 3 (20/25 23/25 27/25 21/25)
Volley Segrate – NGM Mobile Santa Croce 3 – 2 (25/16 14/25 25/14 20/25 15/10)
Bcc-Nep Castellana Grotte – Cassa Rurale Cantù 3 – 1 (25/23 21/25 25/19 25/16)
Sir Safety Perugia – Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 3 – 0 (25/22 25/20 25/20)
Carige Genova – Gherardi SVI Città di Castello 3 – 1 (25/19 25/23 23/25 25/19)
Energy Resources Carilo Loreto – Club Italia A.M. Roma 3 – 1 (25/22 25/21 24/26 25/21)

La classifica a 10 turni dalla conclusione:
1° Sir Safety Perugia 46
2° Bcc-Nep Castellana Grotte 45
3° Volley Segrate 42
4° Pallavolo Molfetta 40
5° Gherardi SVI Città di Castello 39
6° CheBanca! Milano 36
7° Carige Genova 35
8° Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 34
9° Energy Resources Carilo Loreto 33
10° NGM Mobile Santa Croce 29
11° Caffè Aiello Corigliano 27
12° Cicchetti Isernia 21
13° Club Italia A.M. Roma 20
14° Sidigas Atripalda 12
15° Edilesse Conad Reggio Emilia 11
16° Cassa Rurale Cantù 10

Gli incontri del 21° turno, in programma domenica 29 gennaio alle ore 18,00:
NGM Mobile Santa Croce – Edilesse Conad Reggio Emilia
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora – Energy Resources Carilo Loreto (ore 16,00)
Club Italia A.M. Roma – Volley Segrate (sabato 28 ore 20,30)
Gherardi SVI Città di Castello – Sidigas Atripalda
Carige Genova – Bcc-Nep Castellana Grotte
Cassa Rurale Cantù – Sir Safety Perugia
CheBanca! Milano – Pallavolo Molfetta
Cicchetti Isernia – Caffè Aiello Corigliano