Quantcast
Economia

Liguria, le imprese artigiane tengono la crisi: + 0.9% nel 2011

confartigianato

Liguria. La crisi si sente, ma le attività artigiane ribattono colpo su colpo. Nell’anno appena trascorso, infatti, nella nostra regione ne sono nate 3.842: la crescita, pari allo 0,9%, è superiore a quella del 2010 (0,49%) e in controtendenza con quella nazionale (-0,67%).

I dati arrivano da Confartigianato Liguria e parlano di un settore vitale. Le realtà dell’artigianato sono 47.377ed il salto positivo è sensibile in particolare nel settore delle costruzioni con un aumento nel 2011 di 597 unità pari al 2,58%.

Su un totale di 23.076 imprese del settore in Liguria, 1.728 hanno cessato l’attività nel 2011, a fronte di 2.325
nuove aperture.

“Riscontriamo un aumento consistente delle imprese del settore costruzioni – dice Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – abbinata ad una sostanziale tenuta del manifatturiero. Possiamo avere un giudizio
moderatamente ottimista. Speriamo solo che la nostra regione non risenta in ritardo della crisi che sta colpendo l’economia mondiale”.

Tra le province liguri spicca la performance di Genova con un saldo di 379 imprese in più nel 2011 (+1,62%) su un totale di 23.385.