Quantcast

Inter-Genoa: le nostre pagelle

pasquale marino

Una partita che non è che facesse proprio palpitare i cuori. Preziosi e Marino ci avevano tenuto a dirlo: “Prediligiamo il campionato”. Così è stato.
Lupatelli 6 – che deve fare. Gli tirano un missile terra area sul set, poi gli si presenta Poli a tu per tu. Certo un po’ sfarvalla. Silurato.

Sampirisi 5,5 – scolaretto alla prima gita fuori porta, con un maglia pesante, in uno stadio che è un tempio, contro una squadra in grande forma. Sportivamente parlando, ci sono situazioni migliori. Diligente.

Granqvist 5 – le follie del calcio italiano, con partite infrasettimanali gelide e notturne, convincono anche uno come Granqvist che impegnarsi allo spasimo non è sempre necessario. Intirizzito.

Moretti 5,5 – anche lui prende qualche imbarcata da Sneijder (che però poi si accanisce sui giovanotti), si risparmia e si adegua all’inerzia dell’incontro. Depresso.

Rossi sv – risponde presente perché ingiustamente squalificato in campionato, si piega al dolore. Cristallizzato. Dal 20’Constant 6 – dura meno di un tempo la sua partita, non la gioca neppure troppo male, ma si piega sulla caviglia. Emarginato. Dal 8’ del st. Marchiori 5,5 – stesso discorso fatto per Sampirisi, con l’aggravante che dalle sue parti si ci mette anche Zarate a voler far vedere quanto è bravo a fare dribblig. Ebbro.

Birsa 6,5 – piacerebbe vederlo in altre circostanze, la velocità ce l’ha, con la palla nei piedi ci sa fare, il dribbling non gli manca. Fa gol. Vivace.

Seymour 6 – gioca con raziocinio e parsimonia, sarebbe necessaria più aggressività nel recupero palla. oculato.

Kucka 5,5 – meglio dell’ectoplasma visto a Cagliari, strizza l’occhio alla sua futura squadra. Servizievole.

Jorquera 6,5 – insomma, una debolezza possiamo anche permettercela: trova corridoi dove altri vedono solo erba, perde difficilmente palla, quando vede uno spicchio di porta tira. L’impressione è che capiremo quanto è forte solo quando non giocherà più a Genova. Funambolo.

Pratto 5 – prima occasione sensata ce l’ha al primo minuto del secondo tempo. Ranocchia se lo perde di vista, gli spiove un cross dalla destra, lui lo sfiora. Goffo.

Zé Eduardo 4 – se Preziosi ha bisogno di un aiuto per portarlo a casa, qui c’è la fila. Imbarazzante. Dal 25’ st. Sculli 6,5 – entra, recupera una palla su Cambiasso, litiga con Maicon. Beppe Sculli. Bentornato.