Quantcast
Politica

Guida in stato di ebbrezza, Quaini (Idv): “Estinzione del reato tramite lavori di pubblica utilità”

quaini - idv

Regione. Quest’oggi in Aula verrà presentato dal gruppo di Italia dei Valori un ordine del giorno, primo firmatario Stefano Quaini, inerente l’opportunità per la sanità ligure di attivare ed incentivare l’utilizzo di lavori di pubblica utilità al fine di sostituire la pena comminata per la guida in stato di ebbrezza. Così come previsto dal Codice della strada, infatti, a fronte dello svolgimento positivo della prestazione d’opera di pubblica utilità, ne conseguirebbe la dichiarazione di estinzione del reato.

“E’ innegabile –spiega il Presidente della commissione Sanità Stefano Quaini –che una valutazione bilanciata dell’amministrazione sanitaria imponga di attingere a nuove risorse e di acquisire nuove energie operative. La nostra proposta, pertanto, intende fungere da volano affinché le Aziende sanitarie Locali e le Aziende ospedaliere si attivino verso i tribunali liguri per porre in essere ed incrementare le collaborazioni di Lavoro di Pubblica utilità. In questo modo si concederebbe alle persone volenterose, in possesso dei requisiti lavorativi ma imputati del reato, parzialmente depenalizzato, di guida in stato di ebbrezza, di giungere all’estinzione del reato tramite la propria opera lavorativa. Allo stesso tempo verrebbero ad aumentare le prestazioni d’opera professionali senza spese aggiuntive a favore delle Aziende sanitarie.

Si tratta di un istituto che è previsto dal nostro ordinamento, ma che ancora oggi fatica ad inserirsi a pieno titolo come strumento utilizzato e debitamente pubblicizzato dagli enti pubblici. Opportunità tangibile e concreta ma assolutamente non sfruttata come il buon senso e il pragmatismo porterebbe a pensare”.