Quantcast

Gubbio-Sampdoria: le nostre pagelle

sampdoria

La Sampdoria pareggia anche a Gubbio. E non si può che ripetere la solita frase: davvero difficile vedere la fine del tunnel.

Romero 6,5 – uno che si gioca la coppa America con la nazionale,abituato a scontrarsi contro Neymar e a fare lanci lunghi a Messi, si trova davanti Bazzofia. Fa quello che sa fare,para tutto il possibile.

Rispoli 5 – gioca a rimpiattino con gli avversari sparandoli addosso tutti i rinvii. Infantile. Al 30’ st Volta sv – difficile fare peggio del suo predecessore, ma non fa sfracelli. Tentenna.

Costa 5 – trema ogni volta che qualcuno lo punta. Fifone

Rossini 5,5 – non è che si possa chiedere esuberanza a uno svizzero, gli dai quel compito lì e lui lo svolge provando a sbavare il meno possibile. Certo che se Cottafava, Ciofani e Rui diventano dei fenomeni forse se c’è qualche ingranaggio inceppato. Pertinente.

Gastaldello 5 – si è dimenticato come si marca, se la squadra rimane bloccata è anche colpa sua. Approssimativo.

Palombo 5,5 – è incredibile come tutti i limiti che è riuscita a coprire nella sua bella carriera, in questa stagione stanno venendo tutti fuori. Si sbatte ma è sempre poco preciso e poco lucido. Accorato.

Obiang 5,5 – un paio di buone giocate nel primo tempo, poi non trova mai un varco che sia uno e si fa stravolgere dal ritmo degli avversari. Strapazzato.

Krsticic 5,5 – lasciate le maggiori responsabilità agli altri, appare quello meno inadeguato, però non fa nulla per accendere quelli lì davanti. Soffre un po’ meno dei suoi compagni il ritmo del Gubbio. Misurato.

Foggia 5 – ritrova il campo, qualche calcio piazzato lo usa benino, ma non fa più la differenza. Sperduto. Dal 41’ st Bertani – mette un po’ di frenesia a tempo scaduto. Rapido.

Pozzi 5 – lui è così, prendere o lasciare: o fa gol o scompare dalla partita. Scomparso. Dal 20’ del st Juan Antonio 5 – un mistero la sua collocazione. Compassato.

Eder 5,5 – ci puoi mettere anche Pelè, la in mezzo, ma se mancano suggerimenti, cross, coerenza tattica è proprio difficile giocare.

Iachini 4 – ha ottenuto giocatori richiesti, non ha mai fatto esprimere alla squadra un gioco sensato. Baratro.