Giorno della Memoria, Genova ricorda la Shoah e le vittime del nazifascismo

Genova. Il 27 gennaio è una data che nessuno potrà mai scordare. Proprio in questo giorno, nel 1945, vennero abbattuti i cancelli di Auschwitz, campo di concentramento simbolo di quella immane tragedia che coinvolse e portò allo sterminio di milioni di persone.

Lo scopo del Giorno della Memoria è proprio quello di non dimenticare gli orrori dell’olocausto e a Genova anche quest’anno sono molte le iniziative, che andranno avanti fino a febbraio. La giornata di oggi incomincia a palazzo Ducale con la cerimonia ufficiale e l’orazione dell’onorevole Emanuele Fiano. Poi ci sarà la premiazione del concorso provinciale “I giovani ricordano la Shoah per gli Istituti Scolastici”.

A seguire la consegna delle medaglie d’onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e ai familiari dei deceduti. Consegna degli attestai agli eredi dell’Aned.

Sempre stamattina, ii giardini I bambini di Terezin di via Laviosa: deposizione di una corona in memoria dei bimbi del ghetto di Terezin con canti e recita di poesie da parte dei bambini della Scuola Primaria Emanuelli. Alle 21 presso Auditorium Scuola Media Parini-Merello, Memoria, parole, musiche, a cura dell’Associazione Giovanile Morello.

Nel pomeriggio, invece, The Space Cinema – Porto Antico La chiave di Sarah, proiezione del film di Gilles Paquet-Brenner – interpretato da Kristin Scott-Thomas e tratto dal best seller di Tatiana De Rosnay.