Quantcast

Genoa, Preziosi sminuisce il suo ruolo nell’affare Tevez: “Io regista? No, semplice esecutore”

Enrico Preziosi

Genova. Enrico Preziosi sminuisce il suo ruolo nella affare Tevez, operazione che dovrebbe portare l’attaccante argentino al Milan. “Io regista? No, assolutamente. Io sono stato solo un esecutore”.

In ballo, però, c’è certamente di più: perchè nell’operazione potrebbe essere incluso il giovane Merkel, attualmente in conproprietà tra Milan e Genoa. L’ipotesi è ancora tutta da studiare, ma Preziosi non ha smentito una possibilità del genere.

“Con il Milan abbiamo quattro giocatori in comune tra cui Merkel, uno dei giovani più forti d’Europa ed El Shaarawy, il campione del futuro. Insomma, ognuno da queste cose ne ricava su qualcosa”.

Parole enigmatiche, che però confermano come la possibilità di un accordo in tal senso sia verosimile. Ancora di più dopo che si è parlato di un possibile arrivo di Ronaldinho, ex rossonero, a Genova.