Quantcast

Enti locali, Boitano: “Il 2012 è un anno decisivo per riformarli”

Giovanni Boitano

Genova. “Inizia un anno deciso per la riforma degli enti locali in seguito alle norme emanate dal Governo che riguardano l’esercizio in forma associata dei servizi per i piccoli Comuni e la soppressione delle Province”

Il coordinatore provinciale Udc e assessore ai Lavori pubblici della Regione Liguria Giovanni Boitano ritiene opportuno e doveroso, per tutti gli amministratori, raccogliere una sfida di carattere epocale per quanto riguarda le funzioni degli enti locali.

“Con la riforma Monti – afferma Boitano – Stato, Regioni e Comuni
diventano il punto di riferimento per i cittadini, spetta ora alla Regione Liguria legiferare in materia”

Bisogna mettere da parte vecchi campanilismi, di fronte alla carenza di risorse economiche si devono attivare sinergie necessarie al fine di riuscire a garantire alla popolazione i servizi primari.

Compito al quale oltre essere chiamati i vari sindaci, vede impegnata la Regione Liguria; nella nostra regione, tra l’altro, non saranno più rinnovati, nella prossima primavera, i consigli provinciali di Genova e La Spezia.

“Entro la fine dell’anno – conclude Boitano – la giunta e il consiglio regionale della Liguria dovranno predisporre una legge che proceda a trasferire ai Comuni le funzioni conferite dalla normative vigente alle Province”.

Ruolo della Regione continuare invece a garantire quelle funzioni necessarie ad assicurare l’esercizio unitario sulla base dei principi di sussidiarietà, differenzazione ed adeguatezza.