Quantcast
Politica

Elezioni Rapallo, candidati sindaci: ecco la sfida di Carannante (Pcl)

Andrea Carannante

Rapallo. Rinuncia ai compensi in denaro, comunicazione dei nomi degli assessori, pubblicazione della dichiarazione dei redditi, dichiarazione dei costi della campagna elettorale. Ecco le prime azioni che Andrea Carannante, candidato sindaco per il Partito Comunista dei Lavoratori, metterà in campo.

“Non appena saranno ufficializzate tutte le candidature a sindaco di Rapallo per le elezioni amministrative 2012 mi recherò dal Notaio, per sottoscrivere la rinuncia a qualsiasi compenso pubblico in caso di elezione, che girerò automaticamente alla spesa sociale – dichiara Carannante – Invitando gli altri candidati, sicuramente più benestanti del sottoscritto, a firmare lo stesso documento che renderemo pubblico.

“Successivamente renderò pubblica l’eventuale squadra di governo, la mia dichiarazione dei redditi, e le spese reali sostenute in campagna elettorale, sfido i candidati a passare dalle parole ai fatti – conclude – Amministrare vuol dire mettersi al servizio dei cittadini, esercitare il potere ricevuto dal voto popolare come una missione per il bene comune. La politica a Rapallo ha sempre dato una immagine di se negativa, di potere per il potere. Un piccolo gesto che vuole dimostrare invece, che la politica buona, sana, giusta, motivata esiste ancora. Per fortuna”.