Quantcast
Politica

Elezioni Chiavari: cinque candidati per la corsa a Palazzo Bianco

comune chiavari

Chiavari. A pochi mesi dalle elezioni comunali, Chiavari si prepara alla competizione schierando per il momento cinque candidati per la poltrona di sindaco: Roberto Levaggi per il Pdl, Vittorio Agostino, primo cittadino uscente, ex Lega Nord, con una lista civica, Giorgio Getto Viarengo per Pd e Sel, Giuseppe Corticelli per Liguria viva, il movimento fondato dall’ex assessore regionale Ezio Chiesa, e il candidato di Partecip@ttiva, che correrà alle elezioni con una lista civica propria.

Proprio la scelta del candidato sindaco ha portato una spaccatura nella coalizione di centrosinistra: Liguria Viva aveva proposto il nome di Corticelli come candidato “unitario”, come dichiarato nei giorni scorsi il fondatore del movimento, ex Pd, Ezio Chiesa, ma il Pd del Tigullio ha declinato l’invito .

Con l’esclusione di Corticelli e la volontà di Italia dei Valori di non presentarsi, le primarie a Chiavari sono tramontate in fretta. Giorgio Getto Viarengo, è dunque il candidato di Pd, Idv, Sel e FdS. Sulle barricate l’esclusa Liguria Viva che, per bocca di Chiesa, ha bollato la coalizione come “sempre più schiacciata sulle posizioni della sinistra radicale escludendo quelle forze di centrosinistra e riformiste che avrebbero permesso ad un candidato forte di arrivare al ballottaggio”.

Nel centrodestra invece la candidatura di Levaggi ha portato qualche movimento: nei giorni scorsi l’ex assessore al commercio, Pierluigi Piombo, ha annunciato un’eventuale disponibilità ad appoggiare l’esponente Pdl ma non è escluso che “il gruppo formato da lavoratori dipendenti, artigiani, commercianti, liberi professionisti, insegnanti, dirigenti d’azienda ed infine pensionati con una grande esperienza nel mondo del lavoro” che si è riunito intorno a Piombo, possa presentare un proprio candidato.