Quantcast

Dimensionamento scuola, Rossetti: “Accolte le richieste della Liguria, nessun taglio ai dirigenti delle superiori”

Pippo Rossetti

Regione. “Nessun taglio ai dirigenti scolastici delle scuole superiori liguri anche se al di sotto dei 600 allievi, come invece era previsto dalla legge nazionale 183 del 2011”. Lo ha comunicato l’assessore regionale al bilancio, formazione e istruzione, Pippo Rossetti al termine dell’incontro presso il Ministero dell’Istruzione con il capo di gabinetto del Ministro Francesco Profumo, Luigi Fiorentino e Giovanni Biondi, direttore delle risorse umane e finanziarie del MIUR.

“Grazie al meccanismo di compensazione – ha sottolineato Rossetti – il Ministero ha accolto le nostre richieste che riguardano in particolare 12 istituti scolastici che si collocano sotto la soglia dei 600 allievi, i cui dirigenti non verranno toccati, anche perché il dimensionamento delle scuole dell’obbligo ha già visto in Liguria la riduzione di quindici posti da dirigente che erano nella dotazione del MIUR”.

L’assessore Rossetti ha comunicato che “verrà inoltre proseguita in Liguria l’esperienza dell’Esabac, una certificazione valida in Italia e in Francia che consente agli allievi di conseguire simultaneamente due diplomi. Si tratta di un percorso importante per la Liguria perché consente il rafforzamento delle rispettive lingue in un percorso biculturale”.

Risultati positivi per Rossetti anche sul fronte della partecipazione della nostra regione un progetto nazionale sul libro digitale per l’utilizzo dei pc e dei tablet. “In questo modo – conclude l’assessore all’istruzione della Regione Liguria – potremo mettere in comune risorse per l’estensione della digitalizzazione dei libri, come è già avvenuto in quattro istituti comprensivi liguri a Pieve di Teco, a Sassello, in Valle Stura e a Follo”.

Più informazioni