Quantcast
Cronaca

Costa Concordia, salvato Marrico Giampietroni: ancora 39 dispersi

Costa Concordia

C’è un terzo superstite recuperato dalle viscere della Costa Concordia è il capo commissario di bordo Marrico Giampetroni.

L’uomo era bloccato in una cabina del ponte 3 della nave ed è stato raggiunto dai nuclei speciali dei vigili del fuoco che avevano sentito le sue richieste di aiuto. L’area in cui si trovava è al livello dell’acqua del mare e le operazioni per estrarlo e riportarlo alla luce del sole non sono state affatto semplici.

L’uomo sarebbe in buone condizioni fisiche e secondo quanto appreso avrebbe una ferita ad una gamba ma le sue condizioni sono considerate buone.

Inoltre la presenza di materiali pericolanti ha reso più difficoltoso e lento il salvataggio. I vigili del fuoco specializzati nelle ricerche nelle grotte e nei fiumi proseguono nell’ispezione anche facendo un confronto fra l’elenco dei nominativi e delle rispettive assegnazioni delle cabine, confrontando la lista con quella deipresunti dispersi di cui si ha conoscenza a questo momento.
Salgono quindi a tre i sopravvissuti dopo i 2 coreani recuperati nel corso della notte scorsa

Oltre ai dispersi la macchina dei soccorsi sta operando per riuscire a recuperare le 2380 tonnellate di gasolio presenti all’interno dei serbatoi della Costa Concordia.

Più informazioni