Quantcast
Politica

Comunali Genova, Rixi (Lega): “Pdl confuso, per il momento andiamo avanti da soli”

edoardo rixi

Genova. Il momento delle elezioni nel capoluogo ligure si avvicina e la Lega pensa alle azioni da mettere in campo. “Io mi auguro che nel Pdl esca una linea politica precisa, che tagli la disponibilità manifestata in queste settimane di una grande coalizione con il centrosinistra, perché credo che il centrodestra debba essere un’alternativa a chi ha governato fino ad oggi la nostra città – spiega il capogruppo in Regione, Edoardo Rixi – Questo pensiamo come Lega, ma è chiaro che al momento non riusciamo a dialogare con nessuno perché il dialogo si è interrotto con i cambiamenti di rotta del Pdl”.

“Un po’ di tempo fa era uscito il mio nome anche come possibile candidato del centrodestra, ma poi non se ne è fatto più niente. Io la mia disponibilità l’avevo data, ma in questo momento devo dire che il centrodestra, ancora una volta a Genova, sta perdendo l’autobus – prosegue Rixi – A fine gennaio saremo a 90 giorni dall’inizio della campagna elettorale e non aver scelto ancora un candidato sindaco credo sia una premessa per rischiare di perdere ancora una volta il Comune di Genova, nonostante un’amministrazione di sinistra che ha dimostrato tutti i difetti che poteva dimostrare”.

La Lega Nord, quindi, ha incominciato a muoversi da sola. “Ci stiamo attrezzando anche per andare per conto nostro, infatti sono già iniziati i congressi di sezione per scegliere la linea e i candidati e vedere di impostare una campagna elettorale – conclude il capogruppo del Carroccio in Regione – La linea del Pdl è molto confusa, perché ci sono tante anime che cercano di mettersi i bastoni tra le ruote l’una contro l’altra senza creare nulla, quindi finché la situazione è questa noi non possiamo aspettarli, ci metteremo in moto e poi vedremo se strada facendo sarà possibile ricucire un’alleanza”.