Quantcast
Politica

Comunali a Genova, Piana (Lega): “Ci stiamo preparando per correre da soli”

Lega Nord

Genova. “Ci stiamo preparando per correre da soli”. E’ quanto ha dichiarato Alessio Piana, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale, a Genova24.it, all’indomani di una riunione di partito che si è tenuta ieri sera a Genova.

Sul tavolo – assente Rosy Mauro – c’erano le decisioni e le strategie da adottare in vista delle prossime elezioni comunali di Genova.

“L’impressione è che ci stiamo preparando ad andare da soli”, spiega Piana. “Lasciamo la porta aperta ad un’ipotesi di alleanza con il Pdl: sicuramente però se il Pdl continuerà ad appoggiare l’attuale governo, per noi una alleanza di questo tipo è impossibile. Domani pomeriggio avremo un ulteriore consiglio federale, una riunione a livello nazionale”

I nomi delle possibili candidature da parte del Carroccio sono vari e ancora non si è presa una decisione definitiva: il nome di Edoardo Rixi però si fa sempre più forte. “Si è parlato anche di una possibile candidatura di Francesco Bruzzone, qualcuno ha fatto anche il mio nome”, spiega Piana. “Stiamo valutando. Tutto si deciderà entro la prima settimana di febbraio”.

L’impressione è che per la Lega la frattura con il Pdl sia ormai insanabile. Se la situazione dovesse rimanere questa, con un centrosinistra che si presenterà alle amministrative con un unico candidato – scelto con le primarie del prossimo 12 febbraio – e un centrodestra nella pratica spaccato in 3 – con le liste di Lega, Pdl e il cane sciolto Enrico Musso – sarà piuttosto difficile per il centrodestra portare a casa il risultato.

Sul tavolo, si sussurra nei corridoio del Carroccio, ci sono anche altre questioni. Se infatti la Lega dovesse arrivare a Genova ad una frattura con il Pdl, la decisione potrebbe causare reazioni a catena anche in altre amministrazioni della Liguria. Non sfugge infatti che presso alcune giunte del centrodestra nel ponente ligure, tra cui la Provincia di Savona, il Comune di Albenga e di Diano Marina, la Lega giochi un ruolo fondamentale. A Imperia – Comune e Provincia – una frattura con il Pdl significherebbe in pratica avere una maggioranza spaccata in modo forse insanabile.