Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comunali 2012, Storace: “Occasione per il centrodestra se capace di ricostruire un’alleanza”

Genova. “Il centrodestra potrebbe avere un’occasione se capace di ricostruire un’alleanza” in modo che “anche il capoluogo possa essere governato in maniera alternativa rispetto alla sinistra”. Il senatore Francesco Storace, oggi in visita a Savona e Genova, lancia la Destra nella competizione elettorale che a maggio vedrà sfidarsi le compagini politiche per ottenere la carica di sindaco della città.

Archiviata la proposta del coordinatore Pdl Michele Scandroglio su un governo di larghe intese per Genova, Storace non ha lesinato un commento tranchant alla sindaco uscente: “Credo che su Marta Vincenzi il giudizio sia quello che hanno avuto tutti gli italiani davanti alla terribile tragedia dell’alluvione: incapacità di gestione”.

Al contrario, secondo l’ex Governatore del Lazio, la partita elettorale in una città tradizionalmente a sinistra come Genova non è chiusa: “il centrodestra potrebbe avere un’occasione se è capace di ricostruire un’alleanza in modo che anche il capoluogo si possa governare in maniera alternativa”.

Il centrodestra dal canto suo è, al momento, in un’impasse: la proposta Scandroglio è stata ritenuta “segnale di debolezza” da una stessa parte del Pdl, come ribadito dalla consigliera regionale, Raffaella Della Bianca, mentre manca ancora il nome per il possibile sfidante alle elezioni comunali. La Destra di Storace attende e intanto tasta il terreno: “Con il nostro segretario regionale stiamo lavorando per cercare soluzioni condivise, non possiamo, però, decidere solo noi” ha detto oggi a margine dell’inaugurazione della sede a Savona.

Nessuna apertura neppure sul candidato Enrico Musso, ex Pdl e non del tutto abbandonato da una parte del centrodestra oltre che “attenzionato” dall’Udc di Monteleone. “E’ un personaggio che ha molte esitazioni”, si è limitato a dire Storace ironicamente.

“La Destra è una forza politica che oggi non ha paura di declinare la vocazione sociale e di dire no ai poteri forti e alle banche – ha detto poi Storace – Anche al governo ormai Pd e Pdl hanno fatto un frullato: non c’è spread tra di loro. A Roma porteremo una grande manifestazione il 4 febbraio, contro il governo Monti” ha concluso annunciando la mobilitazione contro l’attuale esecutivo.