Quantcast
Economia

Chiesa e Capurro: “Con la gente, contro il Pdl e quando è necessario, contro Montaldo”

Genova. “Siamo onorati e ci vantiamo di portare avanti gli interessi generali del Tigullio e dei suoi cittadini cosa che gli stessi consiglieri Pdl del territorio, Bagnasco e Garibaldi, dovrebbero fare, forse si adirano di arrivare sempre e comunque in ritardo”.

I consiglieri Ezio Chiesa (Liguria Viva) e Armando Ezio Capurro (Noi con Burlando) respingono al mittente la mancanza di coerenza in quanto la loro azione all’interno del Consiglio regionale è sempre stata improntata alla massima lealtà nei confronti della giunta, ma nello stesso tempo critica soprattutto quando un assessore, Montaldo, viene meno agli impegni assunti.

Per quanto riguarda i temi della sanità ed in modo particolare la chiusura degli ambulatori presenti presso l’ex ospedale di Santa Margherita e la revoca del bando per individuare il nuovo primario di chirurgia presso l’ospedale di Lavagna, i due consiglieri ribadiscono che la loro posizione è stata coerente e in linea con gli impegni assunti, fino a pochi giorni prima, dall’assessore Montaldo.

Sul Piano di ridimensionamento scolastico Chiesa e Capurro, durante i lavori della Commissione, hanno dato un voto di astensione motivato. In quel provvedimento risultava che l’unica criticità manifestata, durante le audizioni a cui hanno partecipato insegnanti, genitori e Comune di Chiavari, riguardava i due istituti comprensivi di Chiavari avendo, in Commissione, risolto i problemi su Savona.

Forse i consiglieri del Pdl, Gasco, Melgrati e in particolare Garibaldi, non apprezzano che vengano risolti i problemi di Chiavari in quanto il Pdl in quel Comune è all’opposizione.