Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centro trapianti, Quaini: “Nessun smantellamento, né penalizzazione dell’attività”

Regione. In rifermento alla nuova strutturazione e al riordino del centro trapianti dell’IRCSS Ist San Martino, interviene nuovamente il presidente della commissione Sanità Stefano Quaini.

“L’assetto futuro del centro trapianti – spiega Quaini – che prevede la creazione di due strutture semplici dipartimentali, così come previsto da un recente ordine del giorno regionale, è ovviamente condiviso e sostenuto da IDV in quanto consentirebbe un’azione di risparmio molto importante, pur mantenendo un alto standard di qualità all’assistenza dei pazienti liguri e non che afferiscono al centro.

Nessuno smantellamento, né penalizzazione dell’attività del centro, come sostenuto da alcuni, ma la messa in campo di strategie che consentiranno alla Regione di recuperare quasi dieci mln di euro.

Non credo si vada verso la creazione di 3 strutture chirurgiche in sostituzione del centro trapianti, infatti sul modello di gran parte dei centri trapiantologici europei e in riferimento all’attività di trapianto renale ed epatico, sarebbero due le strutture semplici parallele che configurerebbero l’unitarietà del centro.

Se l’Università di Genova decidesse poi di affidare la guida della chirurgia epatobiliopancreatico al prof. Grazi, ciò rappresenterebbe un ulteriore e decisivo passo in avanti per tutta la sanità regionale, mettendo a disposizione un professionista di altissimo livello in grado di elevare il livello della chirurgia addominale in ambito ligure, contribuendo attivamente a ristabilire un saldo attivo nell’ambito delle fughe extraregionali dei pazienti liguri.”