Quantcast
Sport

Calcio, Promozione girone A: al giro di boa guida la Sestrese, San Cipriano sul fondo

P1160370

Genova. Il girone A di Promozione, a metà del suo cammino, presenta una scala di valori ben delineata. Durante l’andata, le varie squadre hanno avuto un passo differente e la graduatoria si è presto sgranata. Solamente 26 partite su 120 giocate sono terminate in parità, segno di scarsa incertezza di buona parte degli incontri.

Favorita della vigilia, la Sestrese è capolista con l’eloquente bilancio di 11 vittorie, 3 pareggi, 1 sconfitta. La squadra allenata da Luca Monteforte, però, dopo aver battuto il Quiliano nel 2° turno, ha attraversato un periodo di appannamento, nel quale ha raccolto 6 punti in 5 gare. I verdestellati hanno poi ripreso a marciare alla grande e hanno vinto tutti gli ultimi 8 incontri giocati.

La capolista, con 40 reti segnate, ha il miglior attacco del girone, seguita da Quiliano (30), Loanesi (29), Serra Riccò (24), Cogoleto, Carcarese (23), Argentina (22), Bragno (20).

La neo promossa Quiliano, guidata da Tony Saltarelli, sta riuscendo nell’impresa di tenere il passo dei genovesi. I biancorossi sono a 3 lunghezze dalla vetta, che hanno occupato per alcune giornate. Unica formazione a non aver mai pareggiato, il Quiliano ha subito fino ad oggi 4 sconfitte.

Punto di forza della seconda della classe è la difesa. Cancellara ha incassato solamente 11 reti. La Sestrese una in più (12), Voltrese 13, Carcarese 15, Serra Riccò 17, Loanesi 18, Golfodianese 19, Ceriale 20.

Retrocessa dall’Eccellenza, la Loanesi sta cercando riscatto puntando ad una Promozione che sembra alla sua portata. I rossoblu, però, nonostante l’avvicendamento sulla panchina con l’arrivo di Flavio Ferraro, non riescono a trovare continuità. In particolare in trasferta, dove hanno perso 4 partite su 8 giocate.

Altra neo promossa che sta facendo benissimo è il Cogoleto. Con 8 vittorie su 15 partite giocate, i ragazzi allenati da Paolo Mazzocchi sono solitari al quarto posto. Eccellente il loro cammino in particolare sul campo di casa, dove hanno conquistato 6 successi e sono caduti solamente con Carcarese e Virtusestri. La pausa festiva è arrivata al momento giusto, dato che prima della sosta, per la prima volta, il Cogoleto ha perso due partite di fila.

La Carcarese è partita con le consuete ambizioni, poi ha dovuto accettare alcune partenze, compresa quella del tecnico Davide Palermo, a seguito di problemi di budget. Nonostante ciò, i biancorossi restano competitivi e non dovrebbero avere nulla da temere per quanto riguarda la permanenza nella categoria. Da notare che i valbormidesi hanno conquistato metà dei loro punti sul campo amico e metà in trasferta.

Squadra ostica da affrontare per tutti, ma non abbastanza continua per competere per il vertice. Anche quest’anno si può definire così il Serra Riccò. I gialloblu si sono rivelati un po’ deboli lontano da casa, dove tuttavia hanno fermato la Sestrese e, unica loro vittoria esterna, hanno espugnato Quiliano.

Partita male, con 3 sconfitte nelle prime 4 gare, complici alcuni infortuni, la Voltrese ha infilato una serie di 10 risultati utili consecutivi, interrotta solamente dalla Sestrese, contro la quale i gialloblu hanno perso di misura. Al contrario, il Bragno è in flessione, dato che raccolto solamente 9 punti nelle ultime 8 partite. Le neo promossa dovrà tenere alta la guardia per non finire coinvolta nella lotta playout.

Ai margini della zona retrocessione c’è la Virtusestri, dalla quale ci si aspettava di più. Troppe sconfitte, ben 7, ma un risultato da cui ripartire ben ritemprata: la vittoria di Cogoleto. Recentemente la squadra è stata affidata alla guida di Marco Repetto.

Identico bilancio della Virtusestri è quello che ha il Ceriale: 4 vittorie, 4 pareggi, 7 sconfitte. La compagine di mister Gabriele Gervasi subisce poche reti, ma fa fatica ad andare a segno. I biancoazzurri pagano la serie disastrosa sul campo di casa, dove hanno perso le ultime 5 partite. Al contrario, in trasferta hanno ottenut 12 punti in 8 partite.

Tre vittorie nelle ultime 4 uscite hanno rilanciato la Bolzanetese, partita malissimo e trovatasi pure sull’ultimo gradino della graduatoria. Gli arancioblu hanno trovato il giusto assetto e hanno cambiato passo: avanti così dovrebbero presto lasciare le zone pericolose della classifica.

Non se la passa bene, invece, la Sampierdarenese, che ha perso 6 delle ultime 7 partite. Per risollevare i lupi è stato chiamato sulla panchina Sergio Bossi. Avrà soprattutto il compito di risistemare una difesa che ha incassato 38 reti, la peggiore del girone davanti a Andora (33), San Cipriano (31), Bragno (26), Virtusestri (25), Bolzanetese, Cogoleto (24), Argentina (21).

Troppi pareggi, ben 7, e 6 sconfitte subite nel giro di 8 partite, stanno relegando l’Andora al penultimo posto. La formazione allenata da Mario Pisano sta vivendo una stagione lontana dai fasti di quella passata, ma la classifica la sta penalizzando fin troppo.

La retrocessione pare già prenotata, suo malgrado, dal San Cipriano. La vittoria sulla Loanesi alla 2° giornata è stato l’unico acuto dei biancoazzurri. Ultimi per distacco, hanno il peggior attacco del campionato con 12 reti fatte. Seguono Bolzanetese (13), Ceriale (16), Golfodianese, Voltrese, Virtusestri, Sampierdarenese, Andora (19).

La classifica a metà stagione:
1° Sestrese 36
2° Quiliano 33
3° Loanesi San Francesco 26
4° Cffs Cogoleto 25
5° Carcarese 24
6° Serra Riccò 23
7° Golfodianese 22
7° Argentina 22
9° Voltrese Vultur 21
10° Bragno 19
11° Ceriale 16
11° Virtusestri 16
13° Bolzanetese Virtus 15
14° Sampierdarenese 14
15° Andora 13
16° San Cipriano 6

Domenica 8 gennaio alle ore 14,30 si giocherà la 16° giornata con questi incontri:
Argentina – Andora
Bolzanetese Virtus – Loanesi San Francesco
Bragno – Serra Riccò
Cffs Cogoleto – Quiliano
Carcarese – Ceriale
Sampierdarenese – Voltrese Vultur
San Cipriano – Golfodianese
Sestrese – VirtuSestri