Sanità, sempre teso il rapporto tra Quaini e Montaldo

Regione. Questione sanità sempre al centro della polemica politica ligure. E oggi i toni non si sono però accessi dall’opposizione verso la maggioranza ma dagli stessi banchi di chi sostiene la Giunta Burlando.

E’ stato infatti Stefano Quaini dell’Idv a criticare Claudio Montaldo durante l’audizione dei sindaci e comitati valbormidesi preoccupati per il futuro dell’ospedale. Il presidente della commissione sanità, infatti, ha più volte punzecchiato l’assessore regionale, che a sua volta ha cercato di mantenere la linea diplomatica.

“Ognuno deve fare i conti con la propria coerenza” ha detto Montaldo riferendosi al consigliere dell’Idv. Quest’ultimo replica: “Ho fatto per 15 anni il tecnico di medicina e 15 mila anestesie, la coerenza l’ho sempre dimostrata nella mia attività e ora non ne devo rispondere a nessuno”.

“Allo stesso tempo – aggiunge Quaini – ho sempre lavorato molto coerentemente all’interno di questa maggioranza. In questa circostanza ho chiesto di avviare un tavolo tecnico con tutti gli attori del sistema sanitario per fare chiarezza sull’ospedale di Cairo, anche alla luce di alcune voci allarmistiche che sono state, sbagliando, divulgate”.

“L’ospedale di Cairo Montenotte non è in discussione, è fortemente integrato con l’ospedale San Paolo di Savona, ha un’area di medicina internistica e di riabilitazione molto importante. E’ previsto che l’area chirurgica si trasformi in Day Surgery che farà l’80% degli interventi, in grado di garantire la sicurezza dei pazienti. Per quanto riguarda il pronto soccorso si terrà conto che è inserito in una zona disagiata” ha detto l’assessore Montaldo al termine della riunione.