Sanità, centro grandi ustionati da Villa Scassi a San Martino: Della Bianca presenta interrogazione

Regione. “Voci che circolano paventerebbero la possibilità che il Centro Grandi Ustionati dello stabilimento ospedaliero Villa Scassi verrà trasferito all’IRCCS San Martino. Se tali notizie dovessero corrispondere al vero ritengo questa una scelta sbagliata anche alla luce della radicale, quanto ancora indefinita, ristrutturazione organizzativa di cui è oggetto l’IRCCS San Martino”. Così dichiara il Consigliere regionale del Pdl Raffaella Della Bianca che annuncia la presentazione di un interrogazione in Regione con la quale chiede spiegazioni più dettagliate.

L’esponente del Pdl infatti sottolinea “la deliberazione del Consiglio regionale n. 8 del 28/2008 prevedeva in capo alla A.O.U. San Martino numerosi interventi di razionalizzazione della struttura tra cui la riorganizzazione del d.h di area medica, la riorganizzazione del monoblocco chirurgico per aree di omogeneità assistenziale, l’attivazione delle cure intermedie e la riorganizzazione di neonatologia, Ostetricia e Ginecologia. A quanto mi risulta però ad oggi nessuno degli strumenti programmatori sanitari regionali aveva contemplato lo spostamento anche del Centro Grandi Ustionati del Villa Scassi”.

“Per questo – continua il consigliere regionale del Pdl – con la mia interrogazione ho chiesto spiegazioni: voglio sapere da Montaldo come mai è stato deciso di procedere in questo modo, cioè con lo spostamento del Centro Grandi Ustionati, che prevedrebbe costose operazioni di reingegnerizzazione organizzativa anche in mancanza di piano industriale definito ex ante e senza una preventiva valutazione del rapporto costo/benefici per la singola struttura e per il sistema in generale, visto anche che non è stata effettuata una corretta ponderazione dell’efficacia delle scelte rispetto ai bisogni dei cittadini utenti. Inoltre ho chiesto di conoscere a quale punto è l’applicazione degli interventi organizzativi previsti dalla delibera del 2008 per l’ospedale San Martino, che sembrerebbero non ancora ultimati”.

Della Bianca infine conclude: “devo prendere atto, anche alla luce di quest’ultima decisione e di tutti gli interventi che si stanno attuando in campo sanitario a livello regionale e che dovrebbero servire ad abbattere i costi del comparto, che tutta la politica sanitaria della Giunta Burlando sta creando tanti disservizi e disagi ai cittadini. Purtroppo questa è la conseguenza di una profonda mancanza di programmazione ed organizzazione delle strutture sanitarie frutto della politica sbagliata del centro sinistra in questi anni di governo della Regione che è, tra l’altro, la causa di ciò che fa lievitare i costi dell’ente Regione a scapito dei cittadini questione della quale abbiamo dibattuto lungamente nell’ultimo Consiglio regionale.”