Sanità, Bagnasco e Siri: “Il Galliera è un’opera necessaria”

Genova. Roberto Bagnasco ed Aldo Siri intervengono ancora sulla annosa vicenda del Galliera che rischia di vanificare l’unico possibile grande investimento nel settore sanitario di questa legislatura. I due esponenti del centro destra fanno sapere di aver presento un interrogazione urgente per chiedere chiarezza e tempi certi al Presidente Burlando e ad una Maggioranza “ si nascondono dietro continui pretesti per vanificare gli impegni precisi che il governatore della Liguria in campagna elettorale aveva preso sulla realizzazione del Nuovo Galliera”.

“La mancanza di credibilità – continuano i due consiglieri regionali – nel mantenere gli impegni da parte della regione è ancora più grave di fronte al fatto che si tratta di un Ospedale e quindi della salute dei cittadini ai quali non interessa la titolarità dell’opera ma interessano i servizi che questa può portare”.

Bagnasco e Siri precisano: “Oggi ci troviamo di fronte ad un nosocomio che in alcune sue parti affianca a professionalità di altissimo livello, strutture obsolete e non adeguate ad una moderna offerta sanitaria. La scelta vera è tra la chiusura e la ristrutturazione necessaria e richiesta dall’ente. Non quindi una speculazione immobiliare ma un intervento indispensabili di cui a beneficiarne saranno tutti i liguri ma i cui costi, in maggior parte saranno sostenuto dall’ente ospedaliero Galliera”.

“L’augurio e l’auspicio è che l’esasperante lentezza delle risposte non sia dovuta ad antistorici pregiudizi ideologici, per questo ci aspettiamo fatti concreti dopo tante inutili false promesse”, concludono i due rappresentanti del centro destra.