S. Margherita: il Confeugo accende i riflettori sulla scuola

Santa Margherita. Ritorna domenica 18 dicembre il Confeugo cittadino di Santa Margherita Ligure, la manifestazione che da anni rievoca un’antica consuetudine in vigore presso l’antica Repubblica di Genova e che costituisce un’apprezzata occasione di incontro tra amministrazione comunale e cittadini.

Da sempre organizzato in stretta collaborazione col Lions Club di Santa Margherita Ligure e Portofino, ogni anno il Confeugo è dedicato a un particolare segmento della comunità sammargheritese ritenuto meritorio di un pubblico riconoscimento. Se nel 2010 protagonisti dell’evento erano stati i giovani imprenditori, l’edizione 2011 sarà dedicata al corpo insegnante di Santa Margherita Ligure e non solo: anche il Sindaco di Portofino, Giorgio D’Alia, salirà infatti sul palco per premiare i maestri della scuola materna del suo Comune.

L’evento avrà luogo domenica 18 dicembre, alle ore 9.30, nella meravigliosa cornice di Piazza Caprera, verso la quale convergeranno, partendo da Piazza San Siro alle 9.15, le autorità, i figurantes della Pro Loco del Capitanato di Rapallo in abiti storici, gli sbandieratori del gruppo “città di Lavagna” e i musicisti della Filarmonica Cristoforo Colombo.

“Dopo l’edizione dello scorso anno, dedicata ai giovani imprenditori sammargheritesi, insieme ai Lions abbiamo deciso di soffermarci sul tema della “crescita”, un termine dall’enorme potenza evocativa che viene utilizzato quotidianamente dai mass media – dichiara il Sindaco, Roberto De Marchi – Proprio a causa del suo utilizzo, oggi tendiamo a scorgere nella parola “crescita” una semplice accezione economica, distinta troppo radicalmente dalla crescita morale, dalla crescita civile, dalla crescita culturale, dalla crescita personale di ognuno e della società nel suo insieme. Eppure, in una democrazia matura, è proprio questa “crescita” che fonda e legittima le aspirazioni allo sviluppo economico. La scelta di premiare il corpo insegnante di Santa Margherita, puntando ampi riflettori sul tema della scuola in una meravigliosa agorà come Piazza Caprera , è stata consequenziale”.

“Se siamo convinti che la salute del sistema scolastico sia il più preciso strumento di misura della salute di una società, solo investendo nella “crescita” umana delle nuove generazioni potremo ancora premiare, in futuro, giovani imprenditori fiduciosi nelle proprie capacità, forti del proprio coraggio, consapevoli dei propri sogni. Giovi allora, questo nuovo confeugo, alla crescita di cui l’Italia ha più bisogno: quella della scuola”. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà presso l’auditorium della scuola media “V.G.Rossi”. Presenta l’evento lo storico locale Giorgio “Getto” Viarengo, a cui vanno i più vivi ringraziamenti dell’amministrazione comunale per la disponibilità manifestata”, conclude il primo cittadino.