Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ruby Rubacuori, Villa Scassi blindato per il parto: “E’ nata Giulia”

Più informazioni su

Genova. “La bambina sta bene”. Conferma con queste parole la nascita della figlia Giulia, Luca Risso, compagno di Ruby Rubacuori. La bambina, circa 3 kg e 700, sarebbe nata poco prima delle 9 presso l’ospedale genovese di Villa Scassi, a Sampierdarena.

Un ospedale blindato, secondo le indiscrezioni, dove Karima El Mahroug, 19 anni, la ragazza marocchina al centro dell’inchiesta che ha coinvolto l’ex premier Berlusconi, avrebbe partorito sabato.

Ma è giallo sulla nascita, visto che la direzione dell’ospedale smentisce la notizia. Mario Fisci e Bruna Rebagliati ieri hanno smentito persino la presenza della ragazza all’interno del reparto. Ciononostante pare che la diciannovenne fosse seguita direttamente dal primario Gabriele Vallerino e che proprio questo ha imposto la consegna del silenzio a tutto il personale ed anche ai vertici della Asl Tre che amministra il Villa Scassi.

Il padre di Ruby ha confermato la notizia, ma la figlia avrebbe invece partorito in una clinica di Milano. La nascita sarebbe avvenuta in Lombardia anche secondo l’ex titolare del “Fellni”, il locale genovesi di Via XII Ottobre in cui Ruby ancora minorenne avrebbe partecipato ad uno spettacolo hard.

Pochi giorni fa Luca Risso era salito per l’ennesima volta agli onori della cronaca per la richiesta di rinvio a giudizio, accusato di pornografia minorile per uno spettacolo hard nel locale genovese Fellini dove la ragazza si era esibita ancora minorenne, il 22 ottobre 2010. La richiesta é del pm Luca Scorza Azzarà.

Il ‘balletto’ al Fellini era stato ripreso e conservato in un computer di Risso, dove è stato ritrovato dalla polizia di Milano dopo la perquisizione nella sua abitazione, su mandato degli inquirenti milanesi che stavano indagando sui festini nella residenza di Silvio Berlusconi ad Arcore. Nelle immagini si vede la ragazza in mezzo a uomini in perizoma e museruola e ad altre ragazze con bustieer e frustino.

Durante l’interrogatorio, Risso, difeso dall’avvocato Paolo Scovazzi, aveva detto che “quella notte era in programma uno spettacolo fetish organizzato da un’agenzia e che Ruby non lavorava per lui ma era in discoteca e all’improvviso ci si era buttata in mezzo”. Sarà un gip a decidere se rinviare a giudizio o archiviare la posizione dell’imprenditore genovese che sta per diventare papà. La bella marocchina sta infatti per partorire.