Museo del Mare, ecco la gru dell”800: la prima meccanizzata

Genova. Una antica gru dell’800 arricchirà a breve il Museo del Mare di Genova. Si tratta della ‘Fiorentini’ in arrivo all’open air del Galata-Museo del mare. La struttura, che è stata posizionata in questi giorni, rappresenta un tassello importante del percorso espositivo dell’antica Darsena, che vede, come fiore all’occhiello, il sommergibile ‘Nazario Sauro’.

“Questa è la prima di due gru, ne arriverà una seconda – ha detto Maria Paola Profumo, presidente del Museo del Mare -, strutture che rientrano nel progetto di riaggiornamento dell’area espositiva all’aperto. Grazie all’opera di restauro – continua il presidente – siamo riusciti a salvare questo reperto che permetterà di dare il senso della vita portuale del tempo”. La ‘Fiorentini’ è una gru elettrica, costruita nel 1922 dalla Fiorentini & C di Roma, che era collocata a Calata Gadda.

“La gru – ha detto Gianni Carosio, del Galata Museo del Mare – serviva all’imbarco e sbarco delle merci nel porto di Genova. Si tratta di una gru elettrica che aveva una portata di 15 tonnellate e che testimonia il processo di meccanizzazione delle banchine, iniziato a fine ‘800, che aveva permesso allo scalo genovese di acquisire grande importanza nel panorama internazionale”.