Sport

La Rari Nantes Bogliasco crolla a Savona: sconfitta 17-9

Il risultato del match fra la Carisa Savona e la Rari Nantes Bogliasco è inequivocabile 17-9 (4-2; 3-1; 4-3; 6-3).

Ecco il tabellino:

Carisa Savona: Volarevic, Ferraris 1, Damonte 2, Petrovic 2, Fulcheris 1, Rizzo 3, Janovic 2, Angelini, Bianco, Mistrangelo (cap) 1, Aicardi 2, Fiorentini G. 2, Zerilli. Allenatore Andrea Pisano;
Rari Nantes Bogliasco: Mina, Fracas, Di Somma A. 1, Vergano 1, Graffigna, Caliogna A., Nossek 2 (1 rig), Boero, Bettini 1, Barillari, Camilleri 3, Deserti (cap) 1, Caliogna E. Allenatore Daniele Magalotti.

Arbitri De Chiara – Iometti

Note Spettatori 250. Superiorità Numeriche Carisa Savona 6/8, RN Bogliasco 6/13 e 1 rigore. A 1.20 del terzo tempo ammonito Magalotti (RN Bogliasco). A 7.38 del quarto tempo esce Mina entra Graffigna. Espulsi definitivamente per tre falli Fulcheris e Petrovic (Savona), Caliogna E. (Bogliasco).

Si gioca nell’impianto che ha ospitato la Finale di Supercoppa, persa dal Savona contro il Partizan,piscina tirata a lucido ma gli unici cori che ci sentono sono per il Bogliasco e vengono intonati dagli Irriducibili.
Partiti. Palla al Bogliasco. Ma il tabellino si apre in chiave savonese, Aicardi da tre senza alcun ostacolo, angolo basso, sotto le braccia di Mina. Nel frattempo Alberto Angelini lascia il campo per precauzione, ha avvertito un dolore alla coscia, possibile stiramento. Pareggia Ale Di Somma in superiorità ma ripassano in vantaggio i padroni di casa con Rizzo, serie di finte e palla nel sette, raddoppia Petrovic dalla stessa posizione e con la stessa tecnica, tre finte e tiro 3-1. Accorcia Nossek in superiorità. Di nuovo doppio vantaggio con Fulcheris uomo in più 4-2.

Secondo tempo. Palla al Bogliasco. Segna Ferraris 5-2. Poi Damonte a conclusione di un’azione viziata da un brutto episodio: Barillari sulla ripartenza viene colpito al volto, perde sangue, si rivolge agli arbitri che non se ne accorgono e lasciano proseguire il gioco, in compenso cartellino giallo a mister Magalotti. Trasforma una superiorità Bettini 7-4.

Cambio campo. Palla al Bogliasco. Intanto Barillari a causa di una doppia ferita, palpebra e zigomo, lascia la partita per essere trasferito in Ospedale. E’ il terzo infortunio al volto dall’inizio del Campionato. Apre Rizzo e risponde Camilleri con una doppietta 8-5. Goran Fiorentini in superiorità. Nossek trasforma un rigore. Fiorentini coglie di sorpresa Mina e chiude Ianovic in superiorità 11-6.

Ultimo tempo. Palla al Savona e Damonte conclude con una colomba 12-6. Esce Mina al suo posto, tra i pali, Graffigna. Aicardi, alzo e tiro. Risponde Vergano in superiorità 13-7. Per il Bogliasco debutta in serie A1 Andrea Fracas classe ’95. Rizzo e Janovic entrambi a uomo in più. Rizzo alto fino al costume. Mistrangelo 17-7. Chiude capitan Deserti in superiorità 17-8. Chiude Camilleri un alzo e tiro sull’espulsione di Rizzo 17-9.
Daniele Magalotti allenatore RN Bogliasco:-“E’ evidente che gli avversari erano stanchi e noi non siamo stati capaci di approfittarne. Abbiamo fatto un passo indietro, soprattutto di testa, subito brutti gol, da molto lontano. C’è poco da analizzare, una partita chiusa già dal principio. Dobbiamo recuperare, intanto dall’Ospedale uno dei nostri, Barillari, una brutta ferita sull’occhio, e tutta la squadra, in quattro giorni ci giocheremo una bella fetta di campionato: dobbiamo fare sei punti, contro Catania e Nervi sennò si mette veramente male”.

Andrea Pisano allenatore Carisa Savona:-“Era una partita molto difficile, così vicina dalla Finale la cui sconfitta brucia ancora, sono stati bravi tutti. Angelini mi preoccupa, ha accusato un dolore alla coscia, spero niente di grave. Il Bogliasco pensavo ci mettesse maggiormente in difficoltà, lo ha fatto quando si è schierato a M, evidentemente devono regolare ancora qualcosa. Mi piace molto, è una formazione completa, un incidente come questo ci può stare”.
Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco