Cronaca

Incassava da mesi la pensione della madre morta: genovese assolto

Genova. Aveva incassato per alcuni mesi la pensione della madre, morta nel 2007: accusato di truffa aggravata ai danni dell’Inps, oggi un genovese di 50 anni è stato assolto perché il fatto non sussiste. Il pm aveva chiesto 7 mesi di reclusione. Il processo si è svolto davanti al giudice monocratico Alessandra Vignola.

L’avvocato Aldo Nappi, difensore dell’imputato, aveva sostenuto che, per legge, è il Comune che deve fare la comunicazione della morte all’Inps e ha spiegato che, dopo la morte della madre, l’uomo aveva fatto regolare denuncia all’Anagrafe del Comune.

Due anni dopo, però, l’Inps gli aveva contestato di aver incassato quasi 8.000 euro non dovuti. Somma che l’imputato aveva subito restituito.