Cronaca

Genova, “figuraccia” a Tursi: lavori infiniti, il Comune non cambia cartello

Genova. I lavori erano iniziati nel 2008 e dovevano terminare nel 2009, ma a due anni di distanza il cartello all’interno di palazzo Tursi, la sede del Comune di Genova, è rimasto sempre lo stesso anche se i lavori non sono mai finiti.

“L’anno scorso abbiamo festeggiato l’inadempienza e l’incapacità di quest’amministrazione – spiega Giuseppe Murolo, consigliere comunale Altra Genova che da tempo segue la vicenda – è passato un altro anno e siamo di nuovo qui: non solo i lavori non sono ancora terminati, ma, quel che è peggio, nella sede del Comune, non viene sostituito il cartello”.

Il dito puntato non è tanto contro la proroga dell’attività dovuta talvolta a problemi tecnici, sospensione per mancanza di fondi e poi ripresa dei lavori, ma piuttosto sul diverso trattamento rispetto ai cittadini.

“Qualsiasi privato che non sostituisca il cartello lavori, si becca multe e verbali – sottolinea Murolo – E’ grave che il Comune all’interno della sua sede non senta il bisogno di comportarsi come dovrebbero fare tutti, dà proprio l’idea di come questa amministrazione si disinteressi delle regole civili in città”.

Per l’ex consigliere An, e nuovo coordinatore Fli di Genova, si tratta di una “Figuraccia. Fortunatamente nel 2012 ci saranno elezioni, mi auguro che il nuovo sindaco, che sarà diverso – commenta Murolo – non solo cambi il cartello, come dovuto, ma termini anche i lavori, così da eliminare l’immagine di un’amministrazione degradata lontana dai cittadini e dai buoni costumi”.