Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova e Provincia: lieve calo degli affitti, ma i prezzi rimangono proibitivi

Genova. Nel primo semestre del 2011 i canoni di locazione hanno registrato una lieve diminuzione dei valori dello 0,4% sui bilocali e sui trilocali. Anche nelle grandi città, compresa Genova, si segnala una contrazione dei valori dello 0,1% per i bilocali e dello 0,3% per i trilocali. Questo secondo quanto rilevato dall’ultimo studio di Tecnocasa.

A livello nazionale, l’analisi demografica di coloro che cercano casa in affitto ha evidenziato che: nel primo semestre del 2011 il 45,6% è rappresentato da single, il 37,4 % da coniugati,il 13,3% da separati. Per quanto riguarda le fasce di età il 48% di coloro che cercano casa in affitto ha un’età compresa tra 18 e 34 anni, il 27,2% ha un’età compresa tra 35 e 44 anni.

In questo semestre non sono emerse particolari novità. Infatti resta la maggiore rigidità da parte dei proprietari ad affittare l’immobile. Anche i potenziali locatari sono sempre più esigenti nella ricerca dell’immobile e si evidenzia una maggiore facilità di affitto per le soluzioni di qualità.

Ovviamente a Genova e nella sua provincia i prezzi variano da zona a zona. A Sampierdarena gli affitti vanno dai 300 euro minimi per un bilocale ai 550 per un trilocale. Simili le quotazioni a Pegli e Sestri Ponente, come a Certosa e Bolzaneto. Nei quartieri di Marassi e Nervi, invece, i prezzi variano maggiormente e si passa dai 400 euro minimi per un bilocale fino ad arrivare ai 700 o 800 euro per un trilocale a Quarto, Quinto e Sturla.

Nei Comuni della costa, sia di levante che di ponente, i prezzi salgono. Ad Arenzano e Cogoleto l’affitto minimo per un bilocale è di 550 euro e per un trilocale varia dai 650 ai 750 euro. A Chiavari si va dai 450 ai 600 euro per un bilocale, mentre per un trilocale la forbice è compresa tra i 500 e i 700-750 euro. A Rapallo, Recco e Sestri Levante la situazione è più o meno analoga.

I prezzi si abbassano nei Comuni dell’entroterra. A Campomorone e Carasco, ad esempio, l’affitto per un bilocale si aggira intorno ai 300 euro, mentre per un trilocale si va dai 400 ai 450 euro.