Genoa: Preziosi a caccia del bomber di razza, ecco i nomi

Genova. Gli applausi che la Gradinata Nord ha fatto piovere martedì sera su Milito li hanno sentiti in tutta Italia. Quando Ranieri, a pochi minuti dal triplice fischio di Genoa-Inter, ha richiamato in panchina l’argentino, l’amore del pubblico rossoblù è venuto allo scoperto. Il presidente Preziosi ha dichiarato di “non averlo visto benissimo” ma le voci che rivorrebbero il Principe a Genova per la terza volta in carriera non accennano a placarsi. Il problema si sa, è sempre lo stesso: l’ingaggio astronomico del bomber. Se Milito (sempre che pensi di lasciare l’Inter) non abbasserà le proprie pretese, la trattativa finirà su un binario morto.

I soldi non faranno la felicità ma quelli che la società rossoblù investirà a gennaio, potrebbero aiutare Malesani. Al tecnico serve un attaccante di razza. Sognava Gilardino (lo sogna ancora) e si è ritrovato fra le mani Caracciolo. Tutta un altra storia. Adesso che gennaio si avvicina, l’ex tecnico del Bologna sogna in grande. Milito gli piace e parecchio ma anche Borriello lo stuzzica. Roma e Grifone sembrano aver già trovato un accordo di massima, resta il solito nodo ingaggio. La decisione finale è nelle mani dell’attaccante napoletano che con la maglia rossoblù ha segnato 19 reti in una sola stagione.

Tra le alternative c’è Maxi Lopez. L’argentino è già stato opzionato dal Milan che però si tirerebbe indietro qualora riuscisse nell’impresa di acquistare Tevez. Il Genoa resta alla finestra, l’attaccante del Catania è proprio quello che servirebbe a Malesani.

Nuove suggestioni portano poi a Pizarro. Il trentareenne, a giugno si svincolerà dal Werder Brema e gli stessi tedeschi sognano il riscatto di Sokratis. Due più due fa quattro, altrettanto semplice imbastire una trattativa che possa rendere tutti felici e contenti. Nella lista della spesa compare anche il nome di Rondon, giovane punta venezuelana in forza al Malaga. Se gli spagnoli troveranno le forze per arrivare a Torres, si libereranno velocemente del sudamericano.

Se per l’attacco bisogna districarsi tra obiettivi e suggestioni, per il centrocampo ruota tutto attorno al nome di Simplicio. Il brasiliano a Roma trova sempre meno spazio. Luis Enrique lo utilizza con il contagocce e il ds giallorosso Sabatini lo ha sostanzialmente messo sul mercato. Il mediano col vizio del gol piace a Preziosi ma anche a mezza serie A, ci sarà da combattere.

Di prospettiva, l’interesse rossoblù per il giovane difensore Capuano del Pescara. Dopo i colpi Bocchetti, Ranocchia e Bonucci impossibile non fidarsi dell’occhio clinico del patron del Grifone. Il problema è che questa qualità ormai gliela riconoscono tutti e se un giocatore piace a Preziosi allora piace a tutti. Le conseguenze? Concorrenza agguerrita e aste milionarie.