Cronaca

Festa dell’Immacolata: si accende il Natale a Genova e provincia

Genova. Le temperature non lo confermano ma a Genova e Provincia il Natale è arrivato davvero. Mercatini e presepi sono a disposizione per tutti quelli che nonostante il ghiotto ponte rimarranno in città a festeggiare il giorno dell’Immacolata.

E’ tutta dedicata ai bambini la giornata dell’8 dicembre a Natalidea, la rassegna di proposte per il regalo di Natale che si è aperta oggi in Fiera a Genova con la suggestiva cerimonia dell’accensione dell’albero della solidarietà. E in mancanza della neve vera, merce rara in questo caldissimo inverno, anche Natalidea si è attrezzata con i cannoni e domani, per la prima volta, sul filare di piccoli abeti sullo sfondo, cadranno i primi fiocchi di neve.

I bambini potranno imbucare la letterina con le richieste a Babbo Natale (si può arrivare già preparati scaricandola dal sito www.fiera.ge.it) al Palasport nella buca postale a fianco della casa di Santa Claus, fare una foto “ricordo” e bere una cioccolata calda. Sul palco spettacoli alle 11 con bis alle 14 e alle 19, via al laboratorio di riciclo creativo “Natale d’oro e d’argento” a cura del servizio politiche educative del Comune di Genova. Alle 11.30 lo spettacolo di CheIdea! “Il Magico mondo di Mr. Bright”. Alle 15.30 è la volta di un grande classico, Pinocchio, con il Teatro della Tosse. Alle 17 è di scena la Pimpa, la notissima cagnolina a pois rossi di Altan, con il Teatro dell’Archivolto. Gabriella Picciau, che veste i panni della Pimpa “Cappuccetto Rosso”, incrocerà le sue avventure con quelle di Cappuccetto Bianco, Giallo, Verde, giocando con le infinite variazioni di una storia che, magicamente, continua a viaggiare nel tempo e nei continenti. Alle 18 “Fantasy Show” con il clown Murzik e il mondo del circo e alle 20.30 musica per tutti con una session corale dell’Accademia della musica.

Ma non sarebbe l’8 dicembre se in piazza De Ferrari non s’illuminasse l’abete natalizio, donato, come ormai consuetudine, dalla Magnifica Comunità della Val di Fiemme. Alla cerimonia, alle 17 in piazza De Ferrari, presenzieranno la sindaco Marta Vincenzi e lo “scario”, cioè il segretario, della Comunità trentina. L’accensione dell’albero, alto circa 14 metri, proveniente dalle foreste della Valle, sarà effettuata da un bambino, come da tradizione. La banda musicale della Magnifica Comunità della Val di Fiemme eseguirà “Stille Nacht”. Quest’anno, in memoria delle vittime dell’alluvione, non si svolgeranno particolari festeggiamenti.

Entrando nel vivo dell’atmosfera natalizia sono diverse le occasioni per trovare strenne e regali: il Mercatino di San Nicola, in piazza Piccapietra, apre le sue “tende” fino al 23 dicembre, così come il mercatino di Porta Siberia, al Museo Luzzati del Porto Antico. In piazza Lavagna invece c’è il Mercatino di Natale di Emergency, fino al 24 dicembre.

In via Balbi (per l’occasione chiusa al traffico, con bus deviati dall’originale percorso), dalle 8 alle 20 l’appuntamento è con “Natale Fantasy” mostra mercato di oggettistica e artigianato. Dall’altra parte della città, sul Lungomare di Pegli ci sarà il Mercatino di Natale, dalle 08.30-19.0. Bancarelle anche in via Sestri e piazza Baracca per “Un n@tale che sia tale”, in piazza Rissotto a Bolzaneto (10-20.30), al Centro Commerciale l’Aquilone, in via Romairone 10. A Casarza Ligure, nella frazione di Bargone, dalle 10 alle 18.30, a Crocefieschi (10-19), a Rossiglione nell’Area Expo al coperto, fino all’11 dicembre (da giovedì a domenica: 10.00-20.30). A Rapallo sul lungomare, un tocco di Nord, con il Christmas Village. Arte e sapori: mercatino di Natale anche a Santo Stefano d’Aveto, fino all’11 dicembre. La magia del Natale a Busalla, con aperture straordinarie e attività per bambini.

Diverse anche le occasioni per le visite ai presepi: a Orero (presepe e casa di Babbo Natale), alla Marina di Genova Aeroporto, fino al 15 gennaio “Presepiale: la tradizione dei figurinai liguri”. “In visita al presepe nella Genova del Settecento” è invece l’iniziativa di Palazzo Rosso, in via Garibaldi, fino al 5 febbraio. Al Museo Luxoro di Nervi “Scene dal presepe barocco: la presentazione al Tempio”.
A Lavagna, Torre del Borgo, fino al 6 gennaio “Presepe con i protagonisti del Risorgimento italiano.
Presepe tradizionale a Rapallo al Santuario di Nostra Signora di Montallegro, fino al 9 dicembre.

Alla Chiesa di Santa Maria del Prato, via Parini 2, fino all’11 dicembre, ostensione della reliquia di Giovanni Paolo II.

Dal sacro al profano l’8 dicembre è anche il giorno in cui in piazzale Kennedy si accendono le luci del Luna Park: dalle 14.30 alle 24 tutti i giorni fino al 22 gennaio.

La Sala Chiamata del Porto, alle 15, si anima in festa per i 41 anni della Comunità di San Benedetto: Suq parade con Don Gallo, Enzo Costa, Carla Peirolero, Roberta Alloisio, Esmeralda Sciascia, Compagnia del Suq e raccolta fondi per gli alluvionati.

Alle 16.30 “Scorre – Maratona di arti e artisti per Genova alluvionata”, con Emanuele Dabbono, Anais, Rino Calandra, Bloco Ja è, Gianmariavolonté, Carmina Burana, Federico Sirianni e Jazz & Blues Ensamble, altri a Palazzo Rosso, in via Garibaldi.

Per gli amanti dell’arte e per chi non ha ancora avuto tempo di visitare i capolavori ospitati al Ducale, dalle 9 alle 19 è aperta la mostra “Van Gogh e il viaggio di Gauguin”.

Dalle 14.30 alle 17 visita alla grotta dell’Archeologia, in via Pallavicini 11 a Genova
A Cogoleto, invece, alle 15, “L’Angelo che c’è in noi”, inaugurazione del presepe e mostra fotografica dedicata a Natalino Otto, in vico Pestalardo, fino al 6 gennaio.
A Villa Duchessa di Galliera, via Nicolo da Corte 2 a Voltri, andrà in scena alle 16 “Il Presepe della Duchessa: presepe storico con figure settecentesche”.

Per gli amanti di cibo e ghiottonerie dalle 9.00-19.00 Sapori al Ducale, mostra mercato enogastronomica, in piazza Matteotti, oppure per un regalo ecosostenibile continua Macondo, fiera del commercio equo e solidale.
Cena a lume di candela davanti alla vasca degli squali. La organizza l’Acquario di Genova (010 2345666) costo: 90 Euro a persona. È necessaria la prenotazione.

Alle 21 al Politeama Genovese Luca e Paolo in “Non contate su di Noi”.