Cronaca

Domani sindacati in piazza: disagi possibili per il trasporto privato

Genova. Domani, come noto sin da mercoledì scorso i sindacati ritornano in piazza uniti. Cgil, Cisl e Uil faranno uno sciopero congiunto contro la manovra del Governo. Il concentramento è previsto per le ore 8,30 davanti alla Stazione di Genova Principe e da lì i manifestanti si sposteranno in corteo sino davanti alla Prefettura di Genova.

I sindacati protestano soprattutto per le conseguenza sul lavoro dipendente e sulle pensioni (solo una settimana fa la Uil con i suoi esponenti nazionali aveva parlato di previdenza nella sala incontri di Piazza de Ferrari, pochi giorni dopo la manovra presentata dal Governo Monti). L’obiettivo dello sciopero è naturalmente quello di forzare i partiti a presentare diversi emendamenti alla manovra. Per quanto riguarda i disagi, non ci saranno problemi per i trasporti pubblici, proprio perché lo sciopero è stato indetto in tempi troppo brevi per il servizio pubblico.

Possibili disagi solo per autostrade per l’Italia. La società avverte che saranno “comunque garantiti i servizi di assistenza e il funzionamento degli impianti per il pagamento del pedaggio che – si ricorda nella nota – è dovuto per legge”.